Più sicurezza sui treni regionali: un click e arrivano le forze dell'ordine

Tariffa agevolata per agenti e militari. Che si registreranno e potranno essere contattati dai capitreno con un'applicazione

BARI – Più sicurezza sui treni regionali, grazie a un accordo stipulato questa mattina a Bari con i rappresentati delle forze dell’ordine: Polizia di stato, Carabinieri, Guardia di finanza e Polizia penitenziaria. In ogni momento, qualora vi fosse necessità, i capitreno potranno subito contare sul sostegno dei  passeggeri appartenenti a uno o più di questi corpi, magari in viaggio per motivi privati, ma pur sempre chiamati all’intervento nelle situazioni di rischio.

Il protocollo, voluto da Trenitalia Puglia e stipulato alla presenza dell’assessore ai Trasporti di viale Capruzzi, Giovanni Giannini, prevede che gli appartenenti alle forze dell’ordine possano viaggiare su tutti i treni regionali, beneficiando di una tariffa agevolata valida per gli abbonamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma come faranno i capitreno a sapere che uno o più passeggeri sono agenti o militari? Semplice: una volta saliti sul treno, si registreranno su un’applicazione per segnalare la loro presenza a bordo. E, se vi fosse bisogno, magari si fosse in presenza di un potenziale reato, il capotreno potrà inviare loro, attraverso un semplice click, una richiesta di intervento. Trenitalia e Regione Puglia verificheranno nei prossimi mesi l’efficacia di questo esperimento, che avrà inizio a febbraio.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento