Attualità

Presidenza del Tribunale di Lecce, il Csm sceglie all'unanimità Roberto Tanisi

Per anni, il giudice 69enne di Taviano ha ricoperto il ruolo come facente funzioni. Oggi, arriva la nomina del Consiglio Superiore della Magistratura

LECCE - Roberto Tanisi, 69 anni, di Taviano, ha ottenuto la nomina ufficiale di presidente del Tribunale di Lecce. A sceglierlo all’unanimità è stato questa mattina il Consiglio Superiore della Magistratura.

Succeduto a Francesco Giardino, dimissionario nel febbraio del 2019 e quindi sostituito, nell’ordine, per le funzioni, da Annarita Pasca e Mario Cigna, nel luglio del 2020, Tanisi era già stato eletto con la maggioranza dei voti. Ma, in seguito alla “querelle” avviata da uno degli esclusi, il collega, Alessandro Silvestrini, era rimasto alla presidenza come facente funzioni. Quest’ultimo travolto dalla recente inchiesta giudiziaria della Procura di Potenza in cui è indagato per due episodi di corruzione, uno dei quali legati proprio alla presidenza del Tribunale, nei giorni scorsi, aveva inviato una lettera al Csm (riportata integralmente in un precedente articolo), con la quale comunicava la sua intenzione di rinunciare alla corsa.

“La nomina mi fa estremamente piacere, anche perché costituisce il riconoscimento di un servizio che in questi anni mi sono sforzato rendere al sistema giustizia e alla collettività. Perché, a prescindere dal dato formale, nomina o non nomina, io ho cercato di fare, al meglio di quelle che sono le mie possibilità, nient'altro che il mio lavoro” ha dichiarato il presidente. 

Nel suo ufficio, nel Palazzo di viale de Pietro, su di una pergamena è riportato un messaggio che, in un'intervista pubblicata su Lecceprima.it, Tanisi ritiene gli sia stato da monito per tutta la sua lunga carriera: “Prima di tutto indagate con la massima diligenza, per distinguere con giustizia e carità; nessuno condannerete prima di un giudizio giusto, né giudicherete dando sospetto d’arbitrio: ma prima provate e dopo emanate una sentenza caritativa. E non fate agli altri ciò che non vorreste fosse fatto a voi”. 

Tuttavia, la poltrona tornerà a essere nuovamente vacante perché è oramai imminente il pensionamento del giudice che compirà 70 anni, il prossimo 27 novembre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidenza del Tribunale di Lecce, il Csm sceglie all'unanimità Roberto Tanisi
LeccePrima è in caricamento