rotate-mobile
A partire dalle 10 / Centro / Viale Michele de Pietro

Nei primi dodici mesi 41mila ingressi: compleanno col botto per la biblioteca civica

Domenica 19 marzo una festa per “Ognibene” che si è affermato in breve tempo come luogo di formazione, di studio e di socializzazione. Il sindaco Salvemini: “Oltre le nostre aspettative”

LECCE - Quando si apre uno spazio pubblico, un contenitore per la collettività, la sfida più importante è quella di di renderlo un luogo vissuto dai cittadini. Sotto questo aspetto non c'è dubbio, numeri alla mano, che il primo anno di attività della biblioteca civica “Ognibene” sia stato molto positivo: oltre 41mila gli ingressi, circa 1.700 le iscrizioni per accedere ai servizi, 4.500 i prestiti di libri effettuati, 133 i laboratori gratuiti. Il resoconto è certamente un viatico importante per la valorizzazione dell'intero complesso degli ex Agostiniani (con chiosto, chiesa, giardino), il cui accesso libero è assicurato tutti i giorni, dalle 9.30 alle 19. 

La biblioteca nasce non solo come centro per la consultazione di libri e riviste, il prestito dei volumi e lo studio, ma anche come luogo per socializzare con giochi da tavola, strumenti musicale, stampanti 3D, videogame, fumetti, presentazione e iniziative di vario tipo: due, per esempio, sono stati le notti bianche durante le festività natalizia nelle quali i bambini hanno dormito in biblioteca nei sacchi a pelo, addormentandosi con la lettura di storie e favole.

“Leggere le favole di Rodari in una notte di dicembre ai bambini sdraiati nei sacchi a pelo, sistemati fra gli scaffali dei libri, abbracciati ai loro peluche, è uno dei ricordi più belli – dichiara il sindaco Carlo Salvemini – che, da sindaco, associo a questo primo anno di vita della biblioteca OgniBene. Che è stato intenso ed è andato oltre le nostre aspettative. Questo luogo – che prima non c'era – è entrato in pochissimo tempo nelle abitudini di tantissime famiglie leccesi. Lo frequentano mamme e papà con i loro bambini, ragazzi appassionati di manga, scacchi o coding e stampa 3D, liceali e universitari per studiare, nonni e nonne che hanno trovato riviste da leggere o romanzi da prendere in prestito. Un successo testimoniato dai numeri di un anno di attività”.

Il programma della festa di comunità

Per celebrare questo primo anno è stata organizzata, per domenica 19 marzo, una vera e propria festa di comunità. La giornata si apre, dalle 10 alle 12, con “Letture in giardino”, un appuntamento di lettura ad alta voce, nel frutteto della biblioteca, per ascoltare tanti racconti sul tema della festa, e con un laboratorio, “I fiori di OgnBene”, durante il quale si darà il benvenuto alla primavera creando fiori di carta, ognuno dei quali rappresenta il libro preferito di chi lo realizzerà. Dalle 11 alle 12, un appuntamento speciale del laboratorio Montessori, “Alla scoperta d’Italia”, per esplorare il nostro Paese attraverso i materiali dell’hub Montessori in dotazione a OgniBene per i bambini dai 6 ai 9 anni (su prenotazione, da fare sul sito www.bibliotecagnibene.it). Alle 12 sarà la volta di “Lillo Birillo Magicomicshow”, uno show che nasce come spettacolo di strada, ispirato al cabaret magico. Lillo Birillo è un artista che si esprime attraverso la magia, il cabaret, la giocoleria e l’equilibrismo coinvolgendo il pubblico di tutte le età.

Nel pomeriggio, invece, dalle 15 alle 16.45, una speciale edizione domenicale di “Scacchi erranti”. OgniBene ospita l’associazione Rione Santa Rosa APS che ha l’obiettivo di far conoscere e rendere fruibile il gioco degli scacchi a tutti e a tutte, a prescindere dall'età. Le scacchiere allestite in biblioteca saranno a disposizione dei giocatori, anche di chi vuole imparare questa disciplina grazie alla presenza degli istruttori che guideranno i neofiti nell’apprendimento dei rudimenti del gioco. Dalle 16.30 alle 18.30, si gioca con “YouPlay”, il laboratorio ludico per scoprire i tanti giochi da tavolo presenti in biblioteca e imparare a giocare con la guida dell’educatore ludico Diego Solari e il supporto del club “Tira il Dado” e della associazione “Così come Sei”.

Alle 17 torna “Orti di pace”, un nuovo appuntamento con il gruppo di lettori adulti che si incontra due volte al mese in biblioteca. La parola di questo incontro è “Festa!”, le regole sono semplici: leggere un testo breve (massimo dieci minuti per partecipante), non disturbare la lettura delle altre persone, non monopolizzare la conversazione, ricordarsi sempre che un gruppo di lettura è dedicato a un civile e rispettoso scambio reciproco di opinioni. Si possono proporre racconti, poesie, massime filosofiche, lettere, frammenti di diario, canzoni a tema. Sempre alle 17, torna “Academia Española” che propone un appuntamento di conversazione in spagnolo con una docente madre lingua. Un viaggio all’insegna della scoperta della comunità autonoma di Castilla y León. Alla conversazione potranno partecipare tutti, indipendentemente dal grado di conoscenza della lingua (per questo incontro è necessaria la prenotazione da fare sul sito www.bibliotecagnibene.it).

Per tutta la giornata di domenica, infine, sarà possibile – per le famiglie che ancora non lo avessero fatto – ritirare un libro per i nuovi nati nel 2022 e nel corso dei primi mesi del 2023. Un regalo di benvenuto da parte del Comune, un dono speciale per accogliere i piccoli cittadini e le piccole cittadine, per incoraggiare nelle famiglie l’attitudine alla lettura ad alta voce. L’iniziativa rientra nell’ambito di “Nati per leggere” il programma di promozione della lettura ai bambini in età prescolare a cui il Comune di Lecce aderisce.
 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei primi dodici mesi 41mila ingressi: compleanno col botto per la biblioteca civica

LeccePrima è in caricamento