rotate-mobile
Attualità

Sit-in di Ugl contro la gara sulle mense: “Rivederla o ci incateneremo davanti al Fazzi”

Questa mattina alcuni dipendenti del punto cottura dell’ospedale leccese si sono dati appuntamento con il sindacato e con due consiglieri regionali. Ugl: “Chiederemo alla procura di accendere un faro”

LECCE – Sempre più accesa la polemica sulla gara per l’appalto delle mense ospedaliere. Dopo gli interventi e le proteste delle varie sigle sindacali, anche Ugl Lecce ha organizzato un sit-in, questa mattina, davanti all’ingresso dell’ospedale “Vito Fazzi”. Presenti alla protesta anche i consiglieri regionali Donato Metallo e Paolo Pagliaro.

Il sindacato chiede un incontro urgente con il neo assessore alla Sanità pugliese, Rocco Palese, affinché vengano rispettati gli accordi sottoscritti nel mese di settembre scorso davanti al Dipartimento di Promozione della salute della Regione, anche alla presenza di Cgil, Cobas, Usb, Ugl e Uiltucs. In quegli accordi sembravano fatti salvi i cinque punti cottura della provincia: Lecce, Copertino, Galatina, Gallipoli e Casarano.

“Il bando per noi è illegittimo. Non siamo contro la gara, né contro l’internalizzazione. Ma vogliamo il rispetto degli impegni sottoscritti”, dichiara Vito Perrone, segretario provinciale di Ugl. “Tra le nostre richieste anche un incontro con l’assessore Palese per confrontarci assieme. Se quegli accordi non dovessero essere rispettati, siamo pronti a incatenarci davanti all’ospedale Fazzi. Ringraziointanto  Pagliaro e Metallo per la presenza di questa mattina, ma andremo avanti chiedendo che la Procura della Repubblica faccia chiarezza sulla vicenda. E invito inoltre il presidente Emiliano ad essere presente laddove si dovesse riscaldare il cibo precotto da fornire ai degenti del Fazzi, del Dea e del reparto oncologico, lasciati senza una cucina interna. Che risposta darebbe a coloro che pagano le tasse destinate alla Sanità?”, conclude il segretario Perrone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sit-in di Ugl contro la gara sulle mense: “Rivederla o ci incateneremo davanti al Fazzi”

LeccePrima è in caricamento