rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Attualità

Appalto pulizie dei convogli, 24 lavoratori in protesta. E Trenitalia non si presenta

Il prefetto di Lecce ha convocato un nuovo tavolo per il pomeriggio di giovedì: accanto ai dipendenti della Boni con contratto a tempo determinato in scadenza, sono scesi Cgil, Cisl e Uil

LECCE – Sit-in di protesta dei 24 lavoratori a tempo determinato della Boni srl, l’azienda in appalto che si occupa delle pulizie dei treni Intercity per conto di Trenitalia nello scalo di Surbo. In questo passaggio di appalto la preoccupazione è soprattutto per la clausola sociale: in 17 della platea dei dipendenti lavorano da oltre 20 mesi con contratti in scadenza il 31 marzo e sono giunti al massimo delle proroghe, cioè cinque. Gli altri 7 scadranno ad aprile, al compimento del decimo mese di contratto.

Nel passaggio da una ditta alle altre, è garantita per effetto della clausola sociale l’assunzione dei lavoratori a tempo indeterminato (23).  È invece a rischio quella dei lavoratori con contratti in scadenza o già scaduti. Ma i vertici della società ferroviaria non si presentano in via XXV Luglio: eppure Trenitalia sarebbe stato l’unico soggetto in grado di dirimere la questione.

Il prefetto di Lecce, Maria Rosa Trio, convoca un tavolo per giovedì pomeriggio, ultimo giorno utile che precede la scadenza dei contratti. All’incontro di oggi hanno presenziato, oltre alla numero uno della prefettura, i dipendenti e i loro delegati sindacali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl autoferro, la ditta appaltatrice (la Boni) e le due imprese che subentreranno il primo maggio in altrettante quote dell’appalto, la Dussman e la RekeepRail.

Il sit-in davanti alla prefettura

I dirigenti della Boni hanno garantito che sul cantiere di Lecce il lavoro non manca. E hanno ribadito la loro posizione: l’azienda è pronta a trasformare i contratti a tempo indeterminato, in modo da garantire il godimento della clausola sociale ai 24 lavoratori precari. A patto però che le aziende subentranti si impegnino formalmente ad assumerli al momento del passaggio di appalto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalto pulizie dei convogli, 24 lavoratori in protesta. E Trenitalia non si presenta

LeccePrima è in caricamento