menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In provincia di Lecce ancora poche decine gli ospiti delle Rsa vaccinati

Nell'avvio della campagna sono state individuate tre strutture: due a Lecce e una ad Alessano. Le dosi riservate ai loro assistiti per ora sono state l'uno percento di quelle complessivamente somministrate

LECCE - Secondo la Asl di Lecce sono poco più di 8mila le dosi di vaccino già somministrate nelle strutture ospedaliere e sanitarie della provincia (il dato è aggiornato alla tarda mattinata), pari a circa l’1 percento della popolazione residente.

Come noto le indicazioni ministeriali fornite alle Regioni sono di dare la priorità a medici ospedalieri, infermieri, operatori sanitari impegnati in prima linea (118, Unità speciali di continuità assistenziale, personale che effettua i tamponi) e agli anziani ricoverati nelle Rsa. L'ultimo aggiornamento del portale dedicato riferisce di 36.331 dosi inoculate in operatori sanitari e sociosanitari, di 2.063 al personale non sanitario, e di 1.645 dosi a ospiti di strutture residenziali. 

Sono tre i centri di assistenza agli anziani selezionati in provincia di Lecce per la primissima fase: la Rsa Euroitalia di Alessano, dove sono stati vaccinati 4 operatori e 6 ospiti (27 dicembre); la Rssa “Marangi-Crispino” di Lecce, con 4 operatori e 10 ospiti (27 dicembre); Villa Iris Fulgenzio con 75 operatori e 63 pazienti (il 2 e il 3 gennaio).

Nel complesso gli anziani ospiti che in provincia di Lecce hanno ricevuto la prima dose del vaccino sono 79, pari all’1 percento delle persone sottoposte a vaccinazione (che, va ricordato, non è obbligatoria). In ambito regionale la percentuale di ospiti delle Rsa è pari al 4 percento del totale delle dosi somministrate.

Per quanto riguarda il cosiddetto "personale non sanitario", categoria che ha fatto drizzare le antenne tanto da far scattare controlli dei Nas in tutta Italia per verificare eventuali vaccinazioni a persone non rientranti nei target individuati, nel Salento su una base di 7.283 dosi somministrate*, non dovrebbero segnalarsi anomalie: ben 63 dei 64 beneficiari associati a categoria sono con ogni probabilità gli assistiti di Villa Iris Fulgenzio (per un errore di classificazione non indicati come ospiti ma come personale non sanitario). Per quanto riguarda le altre province: 283 dosi su 9.756 nel Barese; 221 su 3.158 nel Brindisino; 491 su 4.786 in provincia di Taranto; 781 su 7.210 nel Foggiano. Nella Bat appena 10 dosi su 3.035.

Nota sui dati

Per l’ambito nazionale e regionale il riferimento è il ministero della Salute

*Per il dettaglio provinciale i riferimenti sono il Focus vaccini di Piersoft Paolicelli e la pagina di Mimmo Domenico Cucinella

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento