Puglia, frena l'aumento dei decessi. Quattro nuovi casi di Covid-19 nel Salento

Il bollettino regionale mette in evidenza 49 contagi accertati in regione. Rallenta la progressione del numero della vittime: negli ultimi tre giorni sono state meno della metà dei tre precedenti

LECCE - Rimbalza leggermente il numero dei nuovi contagi da Covid-19: quelli registrati nell'odierno bollettino epidemiologico pugliese sono, infatti, 49, di cui quattro per la provincia di Lecce che ha una incidenza di casi pari a 6,1 ogni 10mila abitanti mentre la media regionale è di 10. Si tratta di un incremento contenuto: in rapporto al numero dei tamponi fatti (1831), i casi positivi sono stati il 2,7 percento. 

La conta dei casi accertati nella regione è arrivata dunque a 4029, pari allo 0,1 percento della popolazione. Le persone giudicate guarite sono 38, per un totale di 692, mentre i decessi sono stati tre, per un dato aggiornato di 410 vittime. Negli ultimi sette giorni la riduzione della voce più pesante del bolettino è tangibile: negli ultimi tre giorni gli esiti fatali sono stati 11, nei tre precedenti 27. 

Come gli esperti hanno spiegato più volte, il numero dei decessi è l'ultimo a rientrare nei parametri ordinari perché è la coda di una situazione epidemiologica antecedente anche di diverse settimane. Bisogna peraltro ricordare che - lo segnala sempre il bollettino - i dati su guariti e decessi si riferiscono a un numero di casi (2325) inferiore a quello dei casi confermati (4029), in ragione delle procedure di accertamento: le vittime delle ultime ore, di cui si dà conto in un articolo a parte, saranno registrate in report successivi.

L'incremento dei casi di infezione trova spiegazione nel dato del Foggiano, con 28 casi in più rispetto a ieri e nel Barese, con 16: non è un caso che in entrambe queste province risultasse un poco credibile zero nel report di ieri. La provincia più settentrionale di Puglia ha raggiunto un'incidenza pari a 16,6 casi mentre quella di Brindisi è seconda con 14,4 (a dimostrazione di quanto possano influire i focolaio che non vengono tempestivamente circoscritti).   L'indice di letalità (calcolato sui casi noti) è del 10,2 percento con il 60,8 percento degli esiti fatali che hanno riguardato persone dagli 80 anni in su. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggermente più basso il dato sugli ospedalizzati: quelli in terapia intensiva sono 47 e non più 51, mentre negli altri reparti Covid ci sono 449 pazienti (ieri 448). Le persone in isolamento domiciliare sono ora 2431 (da 2420). 

Consulta il Bolettino Epidemiologico della Regione - 29 aprile

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento