Puglia, quattro province senza nuovi casi Covid. Prime donazioni di plasma

Un altro tampone positivo si riferisce al Brindisino, dove si registra anche l'ultimo decesso. Come di solito avviene dopo un festivo, cala il numero dei test effettuati e si riduce l'incremento dei guariti

LECCE – Sette degli otto casi positivi al Covid-19 riportati nell’ultimo bollettino regionale sono stati registrati nel Barese, l’altro in provincia di Foggia. Il numero dei tamponi fatti è stato di 866, un dato inferiore alla media settimanale ma non sorprendente dopo un giorno festivo: 517 si riferiscono a persone sottoposte per la prima volta al prelievo orofaringeo, gli altri a test di controllo su persone già risultate positive in precedenza. 

Non diversamente si spiega l’incremento, minore di quello verifocatosi dell'ultimo periodo, del numero dei guariti, “appena” 28, per un dato aggiornato di 1.920. Rispetto al report di ieri, si cita un decesso, in provincia di Brindisi che porta così a 471 il numero delle vittime con diagnosi di infezione da nuovo coronavirus.

Meno di duemila, per l’esattezza 1.995, gli attualmente positivi nella regione mentre dall’inizio dell’epidemia le infezioni confermate sono state 4.386. L’analisi dello stato clinico delle persone con Covid mette in evidenza una riduzione dei casi giudicati severi o critici (complessivamente il 12,3 percento), dato che va di pari passo con la contrazione a 1,2 percento del tasso di pazienti in terapia intensiva. Oltre il 50 percento degli infetti è asintomatico e l’85 percento si trova comunque in isolamento a casa, senza aver bisogno di ospedalizzazione.

Immunoterapia: prime donazioni di plasma

Intanto al Policlinico di Bari sono stati convocati i primi nove pazienti guariti dall'infezione per procedere al prelievo del plasma necessario per l'immunoterapia passiva. Si tratta di persone risultate idonee all'attività di screening. L'obiettivo della sperimentazione è di arrivare ad almeno 70 donatori e alla fine della settimana si dovrebbe procedere alla valutazione di altri 16 donatori. Dopo il prelievo del plasma si procede all'inattivazione virale, quindi al congelamento e alla conservazione a meno 40 gradi, infine all'infusione su pazienti con infezione moderata o severa.

Consulta il bollettino regionale del 18 maggio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento