menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quarto giorno effettivo senza casi positivi: la Puglia si regala un sorriso

Gli esiti positivi degli ultimi tre report, ha spiegato il professore Lopalco, si riferivano a prelievi fatti in precedenza. I tamponi analizzati sono stati 2.752. Tre i decessi, in provincia di Bari

LECCE - Nessun tampone positivo tra tutti quelli effettuati negli ultimi quattro giorni in Puglia. È Pier Luigi Lopalco, coordinatore per le emergenze epidemiologiche, ad aggiungere la ciliegina sulla torta.

Così, se il bollettino regionale riferisce, oggi e per la prima volta, dell'assenza di nuovi casi, l'esperto precisa: in realtà, i tre esiti positivi resi noti nei precedenti tre report si riferivano a prelievi effettuati in data anteriore. La notizia, che sembra segnare un punto di svolta durante la lunga emergenza sanitaria, è accompagnata da un ulteriore dato: sono stati 2.752 i tamponi processati nei laboratori pugliesi.

Il numero complessivo delle infezioni registrate da fine febbraio rimane dunque di 4.512, mentre quello degli attualmente positivi scende a 557: i cittadini dichiarati guariti sono stati 53, per un totlae di 3.426, ma purtroppo si registrano altre tre decessi, tutti in provincia di Bari (totale 529). I pazienti ancora ricoverati nelle strutture ospedaliere Covid sono 75, di cui 4 in terapia intensiva.

Leggi il bollettino del 10 giugno

"Il risultato deve comunque essere ancora monitorato prima di sciogliere la prognosi sull’andamento dell’epidemia - ha comunque aggiunto Lopalco - e quindi tutti i comportamenti personali devono ancora essere improntati alla prudenza come previsto dalle norme”. Il presidente della Regione, Michele Emiliano, assicura che l'attenzione rimarrà alta: “Stiamo lavorando per una Puglia sicura, anche se il rispetto dei protocolli sarà fondamentale, come è fondamentale l’attività di monitoraggio che il servizio sanitario regionale proseguirà”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento