menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra: Sammati, Meo, Laricchia, Oliva e De Giorgi.

Da sinistra: Sammati, Meo, Laricchia, Oliva e De Giorgi.

Questura, rotazione in alcuni ruoli chiave e presto un nuovo capo della Mobile

Avvicendamenti e nuove assegnazioni presentati oggi dal questore Laricchia. Da Macerata presto arriverà Alessandro Albini

LECCE – Avvicendamenti in vari incarichi e presto anche un nuovo arrivo, per dirigere la Squadra mobile. Nel segno di un volto sempre rinnovato nella Questura di Lecce e a “garanzia dell’imparzialità e dell’efficienza della pubblica amministrazione”, come ha voluto sottolineare il questore Leopoldo Laricchia, citando il principio costituzionale.

Nel corso di un breve incontro con la stampa, questa mattina si è fatto il punto sulla rotazione avvenuta negli ultimi giorni in alcuni fra i ruoli chiave negli uffici della polizia leccese. E’ stato lo stesso questore Laricchia, introdotto dal vicequestore aggiunto Monica Sammati (che, fra l’altro, cura la comunicazione con la stampa) a presentare le nuove deleghe. A capo dell’Ufficio di gabinetto della Questura arriva il primo dirigente Sandra Meo, che finora ha diretto la Divisione anticrimine. Un avvicendamento con il primo dirigente Giorgio Oliva, in questo caso, che, quindi, lascia l’Ufficio di gabinetto per comandare proprio la Divisione anticrimine.    

Il commissario capo Gabriele De Filippi, invece, dopo un anno trascorso nell’Ufficio immigrazione, passa nelle vesti di funzionario addetto della Digos: sarà il secondo del vicequestore aggiunto Luigi Larotonda. Anche in questo caso si tratta di una rotazione: il commissario capo Lucia Cundari, infatti, che era proprio alla Digos, passa all’Ufficio immigrazione.

Prossimamente, poi, vi saranno volti del tutto nuovi in altri incarichi di rilievo. Atteso che Alberto Somma, promosso primo dirigente, sta svolgendo il corso a Roma e gli verrà quindi assegnata una nuova destinazione, a capo della Squadra mobile arriverà a breve il vicequestore aggiunto Alessandro Albini, come annunciato dal questore. Albini, che attualmente guida la Squadra mobile di Macerata, ha all’attivo una quindicina d’anni nel ruolo ed è quindi un funzionario di comprovata esperienza. 

Resta ora da assegnare il compito di guida della Divisione amministrativa e sociale della Questura leccese. Dal 5 febbraio scorso, infatti, il primo dirigente Emma Ivagnes ha assunto le funzioni superiori di reggente del Compartimento della Polizia ferroviaria della Calabria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento