rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità Castro

Parco eolico marino al largo del Salento: parte una petizione online per bloccarlo

La raccolta firme su una nota piattaforme online. Diverse centinaia quelle raccolte. I promotori dell'iniziativa si scagliano contro la realizzazione dell’impianto che, a loro dire, altererebbe irrimediabilmente il paesaggio

CASTRO – Parte una raccolta firme contro il parco eolico marino al largo delle coste salentine. Sono già in centinaia ad aver sottoscritto la petizione, sulla nota piattaforma change.org, per dire di no all’impianto offshore proposto da Odra Energia.

Un mega parco da cento pale galleggianti - a circa 9,7 chilometri dal litorale e di altezza pari a 230 metri - per la produzione di energia rinnovabile che ha creato però diversi pareri negativi sia nella comunità locale, sia tra gli amministratori ed ambientalisti (Legambiente in primis) e, nelle ultime ore, anche tra le varie pro loco pugliesi che hanno inviato una nota stampa tramite il proprio portavoce regionale.

Polemiche e malcontenti non si erano fatti attendere già nella stessa giornata di fine ottobre in cui Falck Renewables e BlueFloat Energy avevano illustrato l’avvio dell’istanza autorizzativa per l’installazione di pale galleggianti nello specchio d’acqua antistante Castro e Otranto.

“Questo progetto avrebbe un impatto negativo fortissimo a livello socio-economico sul territorio pregiudicandone irrimediabilmente il futuro. Il paesaggio non sarebbe più lo stesso ammirato da tutto il mondo”, si legge nel testo introduttivo della petizione online, ormai vicina al traguardo delle mille sottoscrizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco eolico marino al largo del Salento: parte una petizione online per bloccarlo

LeccePrima è in caricamento