rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Report settimanale Asl

Riduzione del carico sui reparti Covid, ma la circolazione virale è di nuovo in aumento

Il numero dei ricoverati è diminuito, come coda dell'attenuazione del contagio nelle settimane precedenti. L'incidenza di nuovi casi sta però riprendendo quota: oltre 8mila i nuovi positivi censiti sul territorio provinciale

LECCE – Punta nuovamente verso l’alto, dopo una fase di discesa, la curva dei casi attualmente positivi al Sars Cov 2 in provincia di Lecce: secondo il report periodico di Asl Lecce*, sospinto da una incidenza che è passata da 843 a 1.073 diagnosi ogni 100mila abitanti, il dato è ora di 13.685 infezioni in corso (note al sistema sanitario), con un incremento di 2.212 unità rispetto a quello di venerdì scorso.

Gli esiti positivi emersi negli ultimi sette giorni sono stati 8.492, a fronte di 6.262 tamponi negativi a conferma del decorso dell’infezione. I decessi registrati sono stati 15. Il valore medio provinciale ogni mille abitanti è di 17,3 casi attivi, con alcuni comuni che vanno ben oltre la media: Nociglia con 41,5 (e 80 nuovi casi in settimana); Castrignano del Capo con 31,9 (129 nuovi casi); Lizzanello con 30,9 (224 nuovi casi); Palmariggi con 30,7 (34 nuovi casi).

Si alleggerisce il carico ospedaliero, ma non è un paradosso: si tratta della coda della precedente fase di attenuazione, peraltro lenta ma costante, del contagio. Gli accessi in ospedale con ricovero per sintomi da Covid sono stati 20 (29 nella settimana precedente), mentre le persone attualmente ricoverate sono 94 a fronte di un dato di 110 di venerdì scorso. I pazienti in terapia intensiva sono 6 (erano 9). Il tasso di ospedalizzazione, che è un dato statistico che mette in relazione lo status vaccinale con quello di ricoverato, dice che per ogni paziente che ha fatto 3 dosi di vaccino, ce ne sono 6 senza alcuna dose.

Consulta il Report 11 marzo 2022

A proposito di campagna vaccinale, avanza per inerzia la copertura con prima dose: le nuove vaccinazioni sono state 299 per un totale di 648.859 cittadini raggiunti, cui se ne aggiungono altri 21.336 vaccinati con il monodose. Si tratta di poco meno dell’85 percento della popolazione residente nel Salento (e censita dal sistema sanitario).

Per quanto riguarda la terza dose, la copertura attuale della popolazione over 12 (quella interessata dalla possibilità di fare il richiamo) è arrivata al 68 percento. La fascia d’età con il miglior risultato è quella 70-79 anni con il 78 percento, mentre la fascia 12-19 anni è al 50 percento (la somministrazione è pero iniziata a gennaio). Nel complesso nell’ultima settimana sono state fatte 4.447 vaccinazioni in totale: di queste 2.650 sono state terze dosi.

*Il report Asl è a cura di Fabrizio Quarta, direttore dell'Unità Operativa Complessa di Epidemiologia e Statistica, con la collaborazione di Angela Metallo. Elaborazione dati: Carlo Indino. Del gruppo di lavoro fanno parte Valeria Gerardi, Ornella Guida, Donato Rollo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riduzione del carico sui reparti Covid, ma la circolazione virale è di nuovo in aumento

LeccePrima è in caricamento