rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

Epidemia di Covid nel Salento, tutti i parametri vanno nella giusta direzione

Il bollettino settimanale di Asl conferma il miglioramento complessivo: meno accessi con ricovero e pazienti nei reparti. Positivo il 13,5 dei nuovi casi testati, oltre mille i guariti. Somministrate 45.308 dosi di vaccino

LECCE - Il report settimanale di Asl Lecce* conferma la tendenza a un miglioramento progressivo del quadro epidemiologico sul territorio provinciale, corroborato questa volta da un calo tangibile del numero dei pazienti attualmente ricoverati, 187 contro 220 della rilevazione precedente (14 maggio), anche se è sostanzialmente stabile il dato dei posti letto occupati in terapi intensiva, passato da 19 a 18 . Diminuito anche il dato degli accessi con ricovero, da 61 della scorsa settimana a 50 dell'ultima. 

Dei circa 4.100 nuovi casi sottoposti a test, sono risultati positivi 632 tamponi, per un tasso del 13,5 percento, tre punti in meno di quello precedente (consolidatosi al 16,7 percento). L'incidenza complessiva di nuovi casi è risultata pari a 79,9 diagnosi di Covid per centomila abitanti, mentre una settimana addietro era di 113,4. Il numero dei decessi per complicanze da Covid ha raggiunto quota 588 da inizio pandemia (+20). 

Di 1.070 unità l'incremento settimanale dei giuriti, con il numero degli attuali positivi che è di 2.230 (-459), pari a 2,8 ogni mille abitanti su base provinciale. I comuni con un dato pari ad almento il doppio delle madia sono Aradeo con 7,8; Galatone con 6; Matino con 6,6; Seclì con 8,6; Taurisano con 6,3; Tuglie con 7,9; Ugento con 6,1; Porto Cesareo con 10,6.

Per quanto riguarda la vaccinazioni, in settimana sono state somministrate 45.308 dosi, così distribuite: 2.388 di monodose, 27.934 prime dosi e 14.986 seconde dosi. La copertura per le fasce di età più alta è la seguente: over 90 al 65 percento, tra 89 e 80 anni all'82 percento; tra i 79 e i 70 anni all'81 percento; tra i 60 e i 69 anni al 61 percento; in quest'ultima fascia, che era al 40 percento la scorsa settimana, si è registrato l'incremento principale. Nelle ultime settimane, parallelamente all'estensione della vaccinazione si nota un deciso decremento dei ricoveri e dei decessi tra la popolazione delle classi di età coinvolte (vedi figure 9 e 10) e una riduzione, sebbene meno marcata, nel trend dei decessi. Nel complesso ha ricevuto almeno una dose il 37 percento dei residenti da 16 anni in poi. 

Scarica il Report Asl Lecce 21 maggio 2021 (se utilizzate lo smartphone il download è possibile accedendo a Lecceprima da motore di ricerca e non dall'app).

*Il report di Asl Lecce è a cura di Fabrizio Quarta, direttore dell'Unità operativa complessa di Epidemiologia e Statistica, con la collaborazione di Angela Metallo e l'elaborazione dati di Carlo Indino. Del gruppo di lavoro fanno parte Valeria Gerardi, Ornella Guida e Donato Rollo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Epidemia di Covid nel Salento, tutti i parametri vanno nella giusta direzione

LeccePrima è in caricamento