menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Report Asl: ci sono focolai, ma il quadro nel Salento resta stabile

In lieve calo il numero dei casi attuali e dei pazienti ricoverati, ma sale il tasso di occupazione in Anestesia e Rianimazione. Metà delle 565 nuove diagnosi di infezione concentrate in dieci comuni

LECCE – Sono stati 565 i nuovi casi di Covid confermati in provincia di Lecce negli ultimi sette giorni (dato aggiornato alle prime ore di questa mattina), pari al 12,2 percento delle persone sottoposte a tampone.

Il rapporto, dunque, è cresciuto di sette decimali rispetto a quello della settimana precedente (anche se per il dato consolidato bisognerà attendere i prossimi giorni), con la metà dei casi confermati al tampone riconducibili a 9 comuni: a Lecce gli esiti positivi sono stati 92, a Calimera e Galatone 33, a Cavallino 28, a Lizzanello 22, a Vernole 21, a Galatina 18, a Carmiano 19, a Veglie 16 e a Giuggianello 8. In quest’ultimo piccolo centro, dove non vi erano casi, si procederà domani con uno screening di massa (sono circa 1.100 gli abitanti). 

Sostanzialmente, mentre sembra sgonfiarsi la bolla che si era creata nel basso Salento tra Casarano, Parabita e Matino, adesso sembre che il contagio corra più veloce nel capoluogo e dintorni e in alcune aree del nord della provincia.

In calo il numero dei pazienti in ospedale

Nel complesso i dati inseriti nel consueto report di Asl Lecce* dipingono uno scenario non diverso da quello del primo scorcio del 2021, cioè abbastanza sotto controllo. Il numero dei pazienti ricoverati è calato, da 153 a 136, con 43 nuove ospedalizzazioni. In controtendenza, però, la variazione dei posti letto occupati in “Anestesia e Rianimazione” (al “Vito Fazzi” di Lecce), passato da 19 a 25. I decessi registrati in settimana sono stati 21, mentre l’incremento dei guariti è stato di 651 unità: il numero dei casi attuali in provincia di Lecce è dunque leggermente diminuito, attestandosi a quota 1482 (1,9 casi per mille abitanti).

Sono 31.204 i cittadini che hanno ricevuto la prima dose di vaccino e 15.642 anche la seconda: nell’ultima settimana sono stati vaccinati in 8.863, in gran parte anziani. La fascia di popolazione over 80 è, infatti, quella che registrato l’incremento più significativo, passando dal 9 al 24 percento del totale dei vaccini finora somministrati.

Incidenza media di casi attuali: 1,9 per mille abitanti

I comuni che hanno una incidenza di casi attuali oltre quella media provinciale (1,9) sono: Alessano (2,2); Aradeo (2,2); Arnesano (4,7); Calimera (6,5); Caprarica di Lecce (2,1); Carmiano (2,1); Castri di Lecce (2,5); Cavallino (5,3); Collepasso (2,2); Cutrofiano (2,4); Galatina (2,5); Galatone (4,5); Giuggianello (6,9); Lecce (2,6); Lizzanello (3,2); Maglie (2,0); Matino (3,5); Miggiano (2,0); Otranto (2,1); Parabita (2,0); Ruffano (3,5); Salve (2,9); San Cesario di Lecce (3,4); Scorrano (2,0); Surano (2,5); Taviano (2,0); Veglie (2,7); Vernole (4,0).

I comuni al momento senza casi di Covid associati al proprio territorio sono Minervino di Lecce, Ortelle, Palmariggi, Santa Cesarea Terme, Specchia, Tiggiano, Zollino e San Cassiano.

Leggi il report report Asl 26 febbraio

*il report è a cura del dottor Fabrizio Quarta, direttore dell'Unità operativa complessa di Epidemiologia e Statistica, con la collaborazione di Angela Metallo e l'eleborazione dati di Carlo Indino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento