rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
In 46 nei reparti Covid

In provincia il virus continua ad arretrare. Bassi i dati sulle quarte dosi

I numeri del report settimanale di Asl continuano a mostrare il miglior contenimento dell’epidemia: sono poco più di 3480 i cittadini attualmente positivi sul territorio

LECCE - La discesa del virus e il contenimento dell’epidemia di Sars Cov2 vengono confermati anche dai numeri del report quotidiano, pubblicato dall’Asl di Lecce*. Basti pensare che solo un mese fa i contagi emersi dal documento dell’azienda sanitaria locale, sulla base dei dati raccolti sui casi covid nella provincia di Lecce da inizio pandemia a oggi, erano il triplo rispetto ai riscontri di queste ore.

L’estate alle porte e il caldo, come evidenziato già la settimana scorsa, potrebbero rappresentare alleati importanti per ridurre lo spazio d’azione del virus: ma il tema più discusso del momento riguarda probabilmente la gestione della campagna vaccinale, con particolare attenzione al tema della quarta dose.

Non è un mistero che la somministrazione, seppur per specifiche categorie, non stia decollando e registri una evidente reticenza da parte dei possibili destinatari. Nella relazione dell’azienda sanitaria locale, infatti, si sottolinea come siano in totale 1.791.725 le dosi di vaccino somministrate finora a cittadini residenti in provincia di Lecce, di cui 649.947 prime dosi, 657.818 seconde dosi (incluse monodose), 480.172 le terze e solo 3.788 le quarte dosi.

Forse anche per questo motivo, l’azienda sanitaria leccese ha rilanciato il programma di vaccinazioni, rielaborando le sedi territoriali per le somministrazioni.

Questi, intanto, gli altri dati del report: in provincia di Lecce sono 3485 i cittadini attualmente positivi: le fasce d’età prevalentemente colpite sono quelle che vanno dai 40 ai 49 anni (432 casi), dai 50 ai 59 (431) e dai 60 ai 69 (406). Tra i positivi riscontrati, sono 46 i pazienti ricoverati nei reparti covid del territorio.

Il report evidenzia, tra l’altro, la distribuzione dei casi comune per comune, il numero dei degenti, dei ricoveri e dei decessi con la distinzione per genere ed età, il tasso di ospedalizzazione e l'incidenza settimanale per 100mila abitanti che, in questo caso, è 263,9 casi per 100mila abitanti. A proposito dei numeri dei singoli comuni, nonostante la discesa del virus, non esiste al momento un centro a contagi zero, come era accaduto in altri periodi dell’epidemia.

Consulta il Report_27.05.2022-2

*Il report Asl è a cura di Fabrizio Quarta, direttore dell’unità operativa complessa di Epidemiologia e statistica, con la collaborazione di Angela Metallo. Elaborazione dati di Carlo Indino. Hanno contribuito alla realizzazione del report Valeria Gerardi, Ornella Guida e Donato Rollo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In provincia il virus continua ad arretrare. Bassi i dati sulle quarte dosi

LeccePrima è in caricamento