menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Residenti protestano: "Pullman a tutta velocità, inquinamento e strade rotte"

A Copertino monta il caso di via Manfredi. I mezzi pesanti della Stp transitano a tutte le ore. "Situazione di pericolo"

COPERTINO – Una lettera seguita da quasi una quarantina di firme per chiedere di risolvere un problema molto avvertito in una zona di Copertino: il passaggio dei pullman della Stp in via Manfredi, con accesso da via Lecce, a tutte le ore del giorno, e che in diversi casi avverrebbe anche a velocità sostenuta. Lo sostengono diversi residenti della via in questione e non solo, preoccupati da una serie di problemi legati a questo passaggio continuo in una strada non certo molto larga e in una zona, di sicuro, popolata e in generale frequentata.

Le prime proteste erano state avanzate circa un mese addietro a voce. Ora, i cittadini alzano il tiro e firmano in calce un reclamo, inoltrato in primis alla sindaca, Sandrina Schito e, per conoscenza, alla polizia locale e alla tenenza dei carabinieri.

Stando a quanto dicono i residenti e i frequentatori della zona, diversi autisti procederebbero anche a velocità elevata. E il guaio è che in zona il passaggio di pedoni è frequente. Basti pensare che vi sono un supermercato all’angolo con piazzetta della Resistenza, un parco giochi frequentato da tanti bambini e una farmacia, la San Giuseppe. Insomma, il viavai è continuo, e non solo di residenti, ma di tanti copertinesi in generale.

Video: uno dei tanti mezzi di passaggio

I firmatari della lettera chiedono che il problema generato da questo percorso (per il quale è stato prodotto anche un video che illustra il disinvolto passaggio di uno di questi mezzi) sia preso seriamente in considerazione dale autorità cittadine, temendo incidenti e investimenti, e lamentando anche un incremento di inquinamento acustico e atmosferico, dovuto ovviamente ai gas di scarico.

Tutto questo, per non parlare della tenuta stessa della strada. Il manto asfaltato sarebbe eroso dal passaggio continuo dei veicolo pesanti, con frequenza spesso di pochi minuti l’uno dall’altro, dall’alba e fino a tarda ora. Per questo, si richiede che la situazione sia quantomeno monitorata da un addetto al traffico, anche se in molti ritengono preferibile un soluzione più radicale. cCioè un cambio d’itinerario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento