Due riti religiosi e uno striscione: il ricordo di Lorusso e Pezzella resta forte

Il dicembre del 1983 due calciatori simbolo del Lecce trovarono la morte in un incidente stradale. A distanza di 37 anni la tifoseria giallorossa rinsalda il vincolo con quella tragedia

LECCE - L'emergenza sanitaria non ha certo archiviato il ricordo di Michele Lorusso e Ciro Pezzella, calciatori del Lecce rimasti vittima di un incidente stradale il 2 dicembre del 1983. Dal 2018 a loro è intitolata la Curva Nord dello stadio di Via del Mare.

L'affetto della tifoseria leccese resiste alla prova del tempo e, anzi, quasi per contrasto con le dinamiche del calcio contemporaneo, la storia di Lorusso e Pezzella è anche un esempio di un mondo che non c'è più: quali club, infatti, autorizzerebbero oggi due loro tesserati a non viaggiare in aereo giustificando la paura di volare? Perso il treno diretto per Milano - il Lecce era atteso il giorno dopo dalla gara in trasferta a lorusso_pezzella_curva-3Varese -, i due calciatori si fecero accompagnare in auto alla volta di Bari, nella speranza di salire su qual convoglio. All'altezza di Mola di Bari, però, si consumò la tragedia che la città visse con un dolore immenso. 

Non è passato anno in cui il ricordo di Michele Lorusso e Ciro Pezzella non sia stato celebrato dal club e dalla tifoseria. Nemmeno questo particolare e difficile 2020 poteva fare eccezione: il presidente dell'Us Lecce, Saverio Sticchi Damiani, ha partecipato alla commemorazione religiosa celebrata nella chiesa di Santa Rosa. Con lui il direttore generale dell'area tecnica, Pantaleo Corvino e il responsabile del settore giovanile, Gennaro Delvecchio. Il vice presidente Corrado Liguori si è unito, invece, al rito presso la chiesa di Fulgenzio.

All'esterno dello stadio, invece, l'omaggio degli Ultrà Lecce: "In un calcio di mercenari brillano solo diamanti rari". Poco distante, va ricordato, campeggia sulla parete laterale di un palazzo un grande murale raffigurante i due beniamini del popolo giallorosso: realizzato nell'autunno del 2017 da Cheko's Art, si trova in via Ragusa. Quell'iniziativa, come le altre nel quartiere, sono state sostenute dalla parrocchia di San Giovanni Battista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento