menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si riduce ancora il numero dei casi attivi di Covid-19. Nessun tampone positivo

Il bollettino regionale, a conferma dei due precedenti, non segnala ulteriori incrementi. Non si sono verificati decessi legati all'infezione

LECCE - Nessun incremento né per quanto riguarda i casi confermati di Covid-19, né per i decessi. Il bollettino epidemiologico ribadisce quanto registrato ieri e anche domenica (ma con un campione ridotto di test), mentre il numero dei guariti è aumentato di quattro unità rispetto al report precedente, arrivando a un totale provvisorio di 3.952.

Dopo il rimbalzo recente dovuto essenzialmente a casi di importazione dall'estero, l'inizio della settimana non ha portato ulteriori segnali di preoccupazione, a fronte di quasi 5mila tamponi processati tra lunedì e martedì: 2.508 e 2.421 rispettivamente . Sotto monitoraggio restano 56 persone, di cui 11 nei reparti ospedalieri e gli altri in isolamento obbligatorio a domicilio.

I decessi registrati nella regione dall'inizio dell'epidemia sono 548, per un indice di letalità pari al 12 percento. Spacchettando il dato complessivo per classi di età, si vede une netta correlazione tra l'incidenza dei decessi e l'avanzare dell'età: la percentuale maggiore si ha nella fascia degli ultranovantenni, con 98 vittime, pari al 43 percento di vittime sul totale dei casi di infezione in quella fascia anagrafica; 214 i casi fatali tra gli 80 e gli 89 anni, pari al 39,3 percento del totale; 141 i decessi tra i 70 e i 79 anni, pari al 28,3; 54 quelli tra i 60 e i 69 anni, pari all'8,1 del totale; 27 tra i 50 e i 59 anni, pari al 3 percento; 9 i decessi nella classe tra i 40 e i 49 anni, pari all'1.4 percento e 5 tra i 30 e i 39 anni, pari all'1 percento delle infezioni registrate in quella fascia di età.

Leggi il bollettino del 22 luglio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento