menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Operai al lavoro sulla Mediana del Salento.

Operai al lavoro sulla Mediana del Salento.

Rifiuti, pulizia delle piazzole di sosta sulla Mediana del Salento: "Fatto di civiltà"

La Provincia sta ultimando il primo di una serie di interventi. I prossimi previsti sulle Sp 361 e 362. Il presidente Minerva: "Continueremo, palmo a palmo"

LECCE – Strada utilizzata più per l’abbandono dei rifiuti o come pista per le moto di alta cilindrata, la “variante” che collega la Statale per Gallipoli  a quella per Maglie, tecnicamente denominata Provinciale 367 “Mediana del Salento”, è tra quelle più colpite dal barbaro fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

Palazzo dei Celestini ha impegnato 127mila euro per una serie di interventi che mirano alla bonifica delle piazzole di soste per ridare decoro a un sistema viario che non rappresenta certo un bel biglietto da visita per gli abitanti di una terra che reclama attenzioni e investimenti ma che ancora non sa difendersi dalla sua stessa inciviltà.

Il primo intervento, che sarà ultimato entro giovedì, sta interessando la Sp 367. Nei prossimi giorni si passerà alla 361, tra Parabita e Gallipoli e poi alla 362, Lecce-San Cesario-Galatina.

Per il presidente dell’ente, Stefano Minerva, “raccogliere e recuperare i rifiuti abbandonati sulle strade di competenza della Provincia è un’operazione necessaria per tutelare l’ambiente e assicurare il decoro anche agli occhi di chi sceglie il Salento come meta delle vacanze proprio per la bellezza e il fascino del suo paesaggio. Ma è anche e soprattutto un fatto di civiltà per chi vive in questa terra bellissima. Rifiutiamo quei rifiuti perché offendono lo sguardo e il cuore dei salentini stessi”.

La battaglia appare molto in salita, considerando il fatto che precedenti interventi sono stati presto vanificati dall’accumulo di nuovi rifiuti, ma Minerva appare determinato: “Continueremo a ripulire le strade provinciali palmo a palmo. Lo dobbiamo ai cittadini del Salento 'perbene', a tutti coloro che pagano la tassa sui rifiuti ed effettuano regolarmente la raccolta differenziata perché rispettano ed amano la propria terra”.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento