rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità

Contrasto a illegalità e a “case pollaio”: forze dell'ordine in arrivo per l'estate della ripartenza

Già a giugno dieci carabinieri in più. Poi, nel mese clou, le forze dell’ordine passeranno dalle attuali 89 destinate ai controlli nelle località turistiche alle 115 tra il 15 luglio al 15 agosto

LECCE – Con un turismo sold out come quello del 2022 riflettori puntati sulla sicurezza del territorio. Ancora più controlli sulle case “pollaio” e su quei fenomeni collaterali tipici dell’estate salentina. La stagione della ripartenza nel tentativo di armonizzare l’economia che finalmente rifiata, sprazzi di legalità e le esigenze dei cittadini residenti sul luogo.

Dieci carabinieri in più, a disposizione del questore, già per il mese si giugno. Nel complesso, le unità “di rinforzo” di Arma, polizia e guardia di finanza passeranno dalle attuali 89 destinate ai controlli estivi alle 115 tra il 15 luglio al 15 agosto, il periodo clou del turismo locale.  Questa la novità emersa dal comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato nella mattinata di oggi, presso la prefettura leccese, per discutere delle eventuali criticità dell’imminente stagione estiva alle porte.

 L’urgenza riguarda soprattutto quei centri del Tacco presi d’assalto dai turisti: Lecce, in primis, ma anche Gallipoli, Otranto e Porto Cesareo. La prefetta del capoluogo salentino, Maria Rosa Trio, ha sottolineato la necessità della presenza delle forze aggiuntive messe a disposizione per la provincia leccese dal Dipartimento della pubblica sicurezza. Le veriiche riguarderanno soprattutto il corretto rispeto degli orari di locali e attività e le abitazioni di villeggiatura. Queste ultime, come è accaduto nel recente passato, speso divengono luoghi di assembramenti di decine e decine, soprattuto di giovani vacanzieri.

Il video: le dichiarazioni della prefetta leccese

Un fenomeno non più possibile, ha rimarcato la prefetta, non soltanto per ragioni di natura fiscale, ma soprattutto per la sicurezza. Per scongiurare pericoli e gravi fatti di cronaca che, in altre estati, hanno appunto visto coinvolto dei turisti.  Ne ha parlato alla presenza, presso il Salone degli Specchi di via XXV Luglio, del sindaco leccese Carlo Salvemini e di Stefano Minerva, primo cittadino gallipolino e presidente dell’ente provinciale. E, ancora, il neo sindaco riconfermato di Otranto Pierpaolo Cariddi e la sindaca di Porto Cesareo Silvia Tarantino.

Hanno anche presenziato alcuni dei componenti della Soprintendenza delle belle arti e i vertici delle forze dell’ordine: il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Paolo Dembech, il questore Andrea Valentino, il numero uno del comando provinciale delle fiamme gialle, il colonnello Stefano Ciotti, quello della polizia locale leccese, colonnello Donato Zacheo e, infine, il comandante della capitaneria di porto di Gallipoli, Pasquale Vitiello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrasto a illegalità e a “case pollaio”: forze dell'ordine in arrivo per l'estate della ripartenza

LeccePrima è in caricamento