Lotta alle nuove povertà: nasce il “Ristorante sociale”, pasti a prezzi calmierati

La sede fisica è a Caprarica di Lecce, ma l’iniziativa nasce all’interno dell’Ambito di zona di Martano. Per coloro che hanno un reddito inferiore ai 2mila euro, pasti gratuiti

Il Ristorante sociale.

CAPRARICA DI LECCE – Potrebbe trattarsi di un padre separato, in gravi difficoltà economiche. Di qualunque cittadino costretto a lavori saltuari. Di chiunque si ritrovi, anche solo provvisoriamente, vittima delle nuove povertà. La lotta alle  forme di precarietà contemporanee passa soprattutto dalla “tavola”. Nasce, a Caprarica di Lecce, il “Ristorante sociale”: un luogo fisico dove poter mangiare spendendo poco.

Aperto a tutti a pranzo, ma anche all'ora di cena su prenotazione, il ristorante è nato grazie ai fondi del Distretto socio-sanitario di Martano che include una decina di Comuni, compresa la Città dell’Olio. Inaugurato lo scorso 13 settembre e gestito nella zona industriale da una cooperativa (facilmente raggiungibile dal centro) ha la finalità di fornire pasti a prezzi calmierati. Non esclusivamente ai residenti, ma anche a passanti sporadici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per chi dispone di un reddito inferiore ai 2mila annui, il pranzo è completamente gratuito. Per coloro che hanno un Isee sotto i 6mila, il costo sarà invece di 4 euro. È di sei euro il prezzo per coloro che guadagnano fino a 7mila e 500 euro. Per tutti gli altri, pasto garantito a 10 euro. Non soltanto lotta alle povertà, ma anche gli sprechi. Il “Ristorante sociale” ha infatti, tra gli scopi, quello del coinvolgimento della distribuzione organizzata (non necessariamente grande distribuzione): si impegna, infatti, a utilizzare per esempio i prodotti in scadenza, evitando in questo modo inutili sperperi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento