menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Ristorante sociale.

Il Ristorante sociale.

Lotta alle nuove povertà: nasce il “Ristorante sociale”, pasti a prezzi calmierati

La sede fisica è a Caprarica di Lecce, ma l’iniziativa nasce all’interno dell’Ambito di zona di Martano. Per coloro che hanno un reddito inferiore ai 2mila euro, pasti gratuiti

CAPRARICA DI LECCE – Potrebbe trattarsi di un padre separato, in gravi difficoltà economiche. Di qualunque cittadino costretto a lavori saltuari. Di chiunque si ritrovi, anche solo provvisoriamente, vittima delle nuove povertà. La lotta alle  forme di precarietà contemporanee passa soprattutto dalla “tavola”. Nasce, a Caprarica di Lecce, il “Ristorante sociale”: un luogo fisico dove poter mangiare spendendo poco.

Aperto a tutti a pranzo, ma anche all'ora di cena su prenotazione, il ristorante è nato grazie ai fondi del Distretto socio-sanitario di Martano che include una decina di Comuni, compresa la Città dell’Olio. Inaugurato lo scorso 13 settembre e gestito nella zona industriale da una cooperativa (facilmente raggiungibile dal centro) ha la finalità di fornire pasti a prezzi calmierati. Non esclusivamente ai residenti, ma anche a passanti sporadici.

Per chi dispone di un reddito inferiore ai 2mila annui, il pranzo è completamente gratuito. Per coloro che hanno un Isee sotto i 6mila, il costo sarà invece di 4 euro. È di sei euro il prezzo per coloro che guadagnano fino a 7mila e 500 euro. Per tutti gli altri, pasto garantito a 10 euro. Non soltanto lotta alle povertà, ma anche gli sprechi. Il “Ristorante sociale” ha infatti, tra gli scopi, quello del coinvolgimento della distribuzione organizzata (non necessariamente grande distribuzione): si impegna, infatti, a utilizzare per esempio i prodotti in scadenza, evitando in questo modo inutili sperperi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento