menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della presentazione di questa mattina.

Un momento della presentazione di questa mattina.

Programmazione e logica: in una scuola di Lecce parte il corso di Robotica educativa

Illustrato questa mattina, anche alla presenza dell’assessore Sebastiano Leo, il nuovo progetto presso un istituto leccese

LECCE – Primi rudimenti di programmazione informatica e sviluppo della logica attraverso il "viaggio" nei problemi e relative soluzioni.  Innovazione nella didattica grazie a un progetto che parte da una scuola di Lecce e che vedrà “partecipare” anche i robot Lego. È stato infatti presentato questa mattina, presso l’istituto secondario di primo grado “Ascanio Grandi” il corso in Robotica educativa. Interamente finanziato dalla Regione Puglia, peraltro l’unico selezionato in provincia, il corso avrà una durata di trenta ore e sarà suddiviso in una parte teorica e in un secondo modulo pratico.

La prima approfondirà la l’uso della tecnologia e il pensiero computazionale. Nelle ore di sperimentazione sul campo, invece, i venti alunni partecipanti si cimenteranno con l’utilizzo dei robottini della Lego, coordinati dall’ingegnere informatico Emanuele Luberto. Il corso, curato dal Centro Studi Koiné Europe, è stato illustrato alla presenza dell’assessore regionale alla Cultura, Sebastiano Leo; della dirigente dell'istituto Maria Rosaria Manca; della referente del progetto, professoressa Luigia Santoro e della presidente del Centro studi Nicoleta Apopei.80909f52-a0f2-4c2b-b3f9-b13ad8c002c1-2

Il progetto intende offrire ai giovani studenti situazioni di stimolo e percorsi strutturati per introdurre la robotica come mind tool, ossia come strumento cognitivo per una didattica più originale. L’applicazione di esperienze digitali innovative, la ripetizione, l’implementazione non possono che essere di auspicio per lo sviluppo di quelle che rappresentano una parte corposa delle otto competenze di base stabilite dalla comunità europea. Attraverso un appropriato uso della robotica, gli allievi apprenderanno le prime basi dei linguaggi di programmazione, visualizzando i percorsi nello spazio, analizzando problemi e formulando soluzioni. Esplorando le caratteristiche del robot, si imparerà a gestirne le funzionalità, a programmarlo per la realizzazione di azioni progettate e finalizzate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento