Sabato, 20 Luglio 2024
Inclusività e uguali diritti

Il Salento Pride pronto a sfilare al grido di: “Rivendicati – lotta, celebra, trasforma”

Appuntamento per sabato 6 luglio. La manifestazione fa ritorno a Lecce, con un percorso nuovo, contest ed eventi collaterali, una festa finale alle Manifatture Knos

LECCE – Un percorso privo di barriere architettoniche e adatto a tutte le età, vari eventi e contest, fra cui premi per gli outfit più fantasiosi e coraggiosi, tanti testimonial e uno slogan ben preciso: “Rivendicati – lotta, celebra, trasforma”.

Dopo la collocazione di Gallipoli del 2022 e i risultati ottenuti nel 2023 a Lecce, il Salento Pride è pronto alla parata conclusiva, ritornando sempre nel capoluogo salentino, nell’ambito delle celebrazioni del Pride Month. Appuntamento fissato per sabato 6 luglio alle 16. Il colorito corteo partirà da piazza Sant’Oronzo e si concluderà presso le Manifatture Knos, per la festa conclusiva.

Il coordinamento, partendo dall’esperienza acquisita nel corso degli anni e grazie a nuove partnership, ha progettato un Pride completamente nuovo, affiancando alle proprie rivendicazioni redatte nel documento politico consultabile sul sito salentopride.eu (dove si trovano anche i riferimenti su coordinamento politico organizzativo, adesioni, patrocini e partner) una manifestazione artistica itinerante che attraverserà le vie cittadine in un percorso di 3 chilometri e della durata di tre ore. E che toccherà tutti i punti nevralgici e principali della città.

Il percorso, come anticipato, è stato studiato in maniera da consentire ad ogni persona, da 0 a 99 anni, di partecipare. È pianeggiante, privo di barriere architettoniche o di tratti stradali comunque impervi.

Lungo tutto il percorso sono individuate, ogni 150 metri, aree di riposo e defaticamento. Ogni parte del percorso è raggiungibile con i mezzi pubblici dai principali hub di collegamento (stazione ferroviaria, fermate bus extraurbani e parcheggi di interscambio) e si snoderà lungo queste zone: piazza Sant’Oronzo, via Trinchese, piazza Mazzini, via Monte San Michele, via Imperatore Adriano, via Don Luigi Sturzo, via Ludovico Ariosto, viale Giacomo Leopardi, via San Domenico Savio, via Salesiani, via Vecchia Frigole e Manifatture Knos. Qui, si svolgerà il “Salento Pride Party” con ingresso libero per ogni partecipante.

Una grande festa con tanti testimonial

La diretta, per chi non potesse partecipare, sarà curata da We Talk, format radiofonico dell’emittente Stefanelli Sound e gli interventi dal carro saranno tradotti in Lis. Oltre al carro di Salento Pride ci sarà anche quello “Candy Trash”, organizzato da Acque (Associazione per la cultura Queer), Neg Zone, Ra.Ne (Rainbow Network) e Cipria (Centro delle Ist e della Prep intersezionale e arcobaleno.

Interverranno come testimonial Danilo Bertazzi, Vittoria Schisano, Cristina Prenestina & Renée Coppedè, Rex Vomica, Miglė, Erik, Sorelle Pompadour, Dea De Vil, Doremixed, Barbara & Angelka from Teatri Koreja. La neo eletta sindaca di Lecce, Adriana Poli Bortone, è stata invitata a presenziare e portare un saluto istituzionale.

Durante il Pride, come detto, non mancheranno iniziative e contest. Per esempio, verranno premiati gli outfit più fantasiosi e coraggiosi e che meglio incarnano le tre componenti dello slogan di quest’anno, mentre il carro “Candy Trash” organizza l’outfit contest “Osa!”.

percorso-5

La giornata del 6 luglio 2024 sarà l’evento principale e culmine dell’organizzazione del Salento Pride che ha impegnato le associazioni del territorio e nazionali, le istituzioni e la popolazione delle tre provincie, Lecce, Brindisi e Taranto per quasi un anno, supportata da una lunga campagna promozionale e dalla realizzazione di una serie di eventi, sia nella città di Lecce, sia nelle tre province, volti a sensibilizzare e informare la popolazione. Una manifestazione, tiene a precisare il coordinamento, organizzata unicamente dalle associazioni del territorio e che ha una connotazione assolutamente apartitica.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Salento Pride pronto a sfilare al grido di: “Rivendicati – lotta, celebra, trasforma”
LeccePrima è in caricamento