Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Salvemini aspetta il suo turno ed ora è vaccinato. “Agli indecisi dico di non avere alcuna remora”

Somministrata nel pomeriggio al sindaco di Lecce la prima dose del vaccino presso l’hub del museo Castromediano. Ringraziamento al personale Asl, esercito e volontari e spinta alla campagna: “Vacciniamoci tutti”

LECCE - Ha atteso pazientemente e rigorosamente il suo turno in base all’ordine di prenotazione e alla fascia di età di riferimento. E nelle scorse ore, presso l’hub del museo Castromediano, anche il primo cittadino di Lecce, Carlo Salvemini, ha ricevuto la sua prima dose del vaccino anti-covid e coglie l’occasione per esprimere il suo ringraziamento al personale della Asl territoriale per il lavoro svolto con abnegazione e cura in tutti questi mesi e per lanciare un ennesimo appello agli indecisi.          

“Anche il mio turno è arrivato” scrive in un post il sindaco Salvemini, “la compilazione del consenso informato, l'anamnesi, il numero di prenotazione, la breve attesa e poi infine il vaccino. Anche io ho così provato quella meravigliosa sensazione di sollievo, per aver aggiunto il mio piccolo passo individuale nel grande cammino verso la liberazione dal covid-19 della nostra comunità”.

In una fase in cui anche la città di Lecce comincia a respirare dalla morsa dei contagi, ieri il report settimanale della Asl conteggiava 105 di residenti attualmente ancora positivi, Salvemini ha inteso lanciare un nuovo messaggio di speranza e di gratitudine, e anche uno sprone verso l’approccio sempre più convinto verso la campagna vaccinale.      

“Rivolgo il mio grazie per il lavoro eccellente svolto dal personale Asl, medici, infermieri, amministrativi, dalla protezione civile, dal personale dell'Esercito dall'inizio della campagna vaccinale” aggiunge il primo cittadino, “per la gentilezza, professionalità, per la cura verso ciascun utente del servizio sanitario, che ho avuto modo di apprezzare in questi mesi in più occasioni”.

“E a quanti sono ancora indecisi dico: prenotatevi, recatevi agli hub vaccinali, trascorrete il tempo necessario con queste belle persone al servizio del bene comune” conclude Salvemini, “e fate anche voi la vostra parte in questa impresa collettiva straordinaria”.

Al termine della somministrazione della dose vaccinale il sindaco si è prestato alla solita foto ricordo con il personale sanitario. Solo per l’istante dello scatto sostiene di aver rimosso la mascherina. Circostanza che ha esplicitato in risposta ai primi commenti che hanno sottolineato la mancanza del presidio sanitario, giunti dopo la pubblicazione del post sul suo profilo social.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvemini aspetta il suo turno ed ora è vaccinato. “Agli indecisi dico di non avere alcuna remora”

LeccePrima è in caricamento