rotate-mobile
Puglia al secondo posto

San Cataldo ottiene la Bandiera Blu: la prima volta per una marina leccese

Salvemini a Roma per il riconoscimento che dal 1987 certifica la qualità delle acque di balneazione e la gestione sostenibile del territorio “Nei prossimi anni vogliamo lo stesso traguardo per Frigole, Torre Chianca, Spiaggiabella e Torre Rinalda”

LECCE – Per la prima volta in assoluto su una marina leccese, San Cataldo, sventolerà la Bandiera Blu, l'attestazione più ambita in tema di qualità delle acque, di servizi per la balneazione, di gestione dei rifiuti, di attenzione alla mobilità sostenibile e alla consapevolezza ambientale.

Si tratta di un riconoscimento internazionale, istituito sin dal 1987 a cura della Foundation for environmental education (Fee), che coinvolge 50 Paesi, in collaborazione con due agenzie dell’Onu: (Programma per l’Ambiente e Organizzazione mondiale del Turismo). La verifica rispetto dei requisiti per ottenere la Bandiera Blu è compito di una commissione qualificata e le località che la ottengono sono oggetto di periodici sopralluoghi.

Sono 32 i criteri che vengono valutati, tra i quali ’esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione; la percentuale di allacci fognari; la gestione dei rifiuti; l’accessibilità; la sicurezza dei bagnanti; la cura dell’arredo urbano e delle spiagge; la mobilità sostenibile; l’educazione ambientale; la valorizzazione delle aree naturalistiche; le iniziative promosse dalle amministrazioni per una migliore vivibilità nel periodo estivo.

Di giornata storica ha parlato il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini: “È una grande soddisfazione, che ripaga del lavoro svolto in questi anni dall’amministrazione. Che ha portato la raccolta differenziata porta a porta sulla costa. Che ha garantito migliori standard di accessibilità e di assistenza alla balneazione sulla spiaggia di San Cataldo. Che ha posto attenzione all’educazione ambientale e al rispetto dell’ambiente costiero. E, aggiungo, ha dotato la costa di un progetto di futuro con il Piano comunale delle Coste e il Contratto istituzionale di sviluppo”.

Il primo cittadino, da Roma dove è andato per partecipare alla cerimonia presso la sede del Centro Nazionale delle Ricerche, ha voluto sottolineare il valore collettivo di questo riconoscimento che sancisce l'esito positivo di una candidatura voluta con una delibera di giunta del febbraio del 2023: “La Bandiera blu è di tutti. È di chi vive e lavora a San Cataldo che beneficerà dei vantaggi di questo riconoscimento, in termini di valore, di attrattività della nostra marina, di prospettive di crescita. Di chi ha voluto gettare il cuore oltre l'ostacolo, credendoci. Ringrazio Angela Valli e tutto il settore Ambiente per l’eccellente lavoro, che oggi dà lustro a tutta la città, di costruzione dei servizi e degli interventi che ci hanno consentito di costruire un dossier di candidatura forte, che ha centrato l’obiettivo”.

Il risultato raggiunto oggi, secondo Salvemini è più una base di partenza che un punto di arrivo: “Oggi segniamo una tappa fondamentale di un nuovo inizio. Dobbiamo andare avanti, secondo la strategia di rigenerazione ‘Lecce è il suo mare’ che seguiamo dal 2017. Con l’impegno nei prossimi anni di ottenere questo riconoscimento per tutte le marine della costa di Lecce: Frigole, Torre Chianca, Spiaggiabella e Torre Rinalda. Oggi nella sala convegni del Cnr, dove si è tenuta la cerimonia di assegnazione delle Bandiere Blu, campeggiata una scritta che dobbiamo sentire nostra, come città, ‘Il presente cambia il futuro’, e noi nel futuro vogliamo andare”.

Nell’edizione 2024 sono state 14 le new entry nell’elenco dei comuni costieri italiani che si possono fregiare del riconoscimento: per quanto riguarda la provincia di Lecce, oltre a San Cataldo, l’altra new entry è Patù con le sue marine. Conferme per Salve, Ugento, Castro, Melendugno, Gallipoli. La Puglia è complessivamente seconda, con 24 comuni insigniti della bandiera, dietro la Liguria.

Salvemini Bandiera Blu San Cataldo

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Cataldo ottiene la Bandiera Blu: la prima volta per una marina leccese

LeccePrima è in caricamento