Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Sanitaservice gestirà le postazioni del 118: il via libera nella delibera Asl

Si tratta di 18 postazioni, gestite da associazioni di volontariato, insieme a 12 ambulanze e 6 automediche. Al personale sarà applicato il contratto nazionale. Festeggia Usb, dopo mesi di lotta

LECCE – Prosegue il percorso di internalizzazione nella Asl di Lecce. Alla società in house dell'azienda sanitaria verranno infatti affidate 18 postazioni del 118, gestite da associazioni di volontariato, insieme a 12 ambulanze e 6 automediche, i cui rapporti sono regolamentati da apposite convenzioni.

Sanitaservice gestirà quindi il servizio di emergenza-urgenza in virtù di quanto disposto dalla delibera numero 616.

Le postazioni del 118 sono dislocate tra Veglie, Lecce (ex Fazzi, Sant'Oronzo, Vele, Vito Fazzi e Stadio), Nardò, Campi Salentina, Poggiardo, Galatina, Casarano, Gagliano del Capo, Scorrano, Martano.

Il costo del servizio è stimato in oltre 6 milioni di euro e comprende, oltre ai costi del personale, anche quelli relativi agli automezzi, alle assicurazioni Rca, il carburante, il vestiario, le sanificazioni, i dispositivi di protezione individuale, e i costi per la formazione e sicurezza degli operatori, oltre ai costi di sei ambulanze e tre automediche di riserva.

La società in house applicherà al personale assunto il contratto collettivo nazionale di lavoro Aiop.

La notizia è stata accolta con entusiasmo dal sindacato Usb che ha lottato per ottenere questo risultato, a colpi di sit-in e proteste organizzate in via Miglietta, nel corso degli ultimi mesi.

“Il 12 maggio scorso è stato raggiunto il sospirato accordo con la direzione generale della Asl – ha ricordato il segretario Gianni Palazzo -. Ora sarà compito di Sanitaservice individuare i volontari in possesso dei requisiti previsti e i dipendenti con clausola di salvaguardia che entreranno a far parte del personale addetto al servizio in affidamento. Finalmente è stata scritta la parola fine su una lunga vertenza. Questi lavoratori, d'ora in poi, potranno percepire stipendi dignitosi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanitaservice gestirà le postazioni del 118: il via libera nella delibera Asl

LeccePrima è in caricamento