menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di archivio.

Foto di archivio.

La sanzione non è per ticket scaduto, ma per mancata esposizione

Sportello dei Diritti aveva raccolto la segnalazione di un cittadino multato in via Imbriani, ma la ragione non sembra essere quella raccontata: l'importo stesso, in effetti, corrisponde alla versione della polizia locale

LECCE - Una sanzione per scadenza del ticket per il parcheggio ammonta a 26 euro, quella per omessa esibizione, invece, a 42. Ecco perché la denuncia rilanciata da "Sportello dei diritti", cui anche questa testata ha dato ieri spazio, merita di essere approfondita nella sua veridicità.

Intanto, si prende atto della nota con la quale il Comune di Lecce, fatte delle verifiche con il comando di polizia locale, ha fornito la propria versione corredata da documentazione: il cittadino è stato multato per non aver esibito alcun ticket sul cruscotto della propria auto, una Smart.

Il diretto interessato, invece, aveva raccontato all'associazione di aver subito la sanzione un minuto dopo la scadenza del ticket, cioè alle 12.30 del 12 dicembre, in via Imbriani. “Ho regolarmente fatto il ticket e ho pagato 3,30 euro, per la sosta di novanta minuti (probabilmente si tratta di un errore, nessuna tariffa oraria è cosi alta, ndr). Ho calcolato che ci avrei messo non meno di un’ora. In effetti ho fatto un ritardo di appena un minuto: il ticket scadeva alle 12,29 e la multa riporta le 12,30. Credevo che ci fosse un po’ di tolleranza: ero convinto che fossero ammessi 15 minuti per integrare il pagamento del ticket. E lo avrei integrato se ne avessi avuto la possibilità, ma gli ausiliari erano andati via”. 

Se la successione dei fatti sia stata questa, però, non lo sappiamo con esattezza ma certo è che l'importo della multa per grattino scaduto non sarebbe stata, come denunciato, di 58,75 (42 più spese di notifica alla residenza del trasgressore), ma di 42,75 (26 più 16,75). Da questa evidente incongruenza sono partite le verifiche presso il comando di polizia locale e il verbale riprodotto, in effetti, richiama l'omessa esibizione del titolo. Per il resto tutto coincide, il tipo di veicolo, la via. 

Un altro particolare è degno di rilievo: la nota dello sportello dei Diritti è corredata dalla foto di un ticket stropicciato con scadenza alle 12.29 (e una serie di riferimenti che consentono di risalire con precisione al punto in cui il biglietto è stato effettivamente stampato), ma nella documentazione fotografica allegata al verbale, l'unico ticket visibile sul cruscotto è relativo al 25 novembre.

Inoltre vi è una foto del cruscotto sul quale è posizionato un grattino, ma riferito al 25 novembre. "Non trova alcun riscontro, dunque, la denunciata sanzione per titolo di sosta scaduto da un minuto", così si chiude la comunicazione di Palazzo Carafa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento