menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ex Enel, la parte riservata agli uffici.

Ex Enel, la parte riservata agli uffici.

Ex Enel, annunciato l'accordo per l'acquisto. Tutti a rotazione i 650 posti auto

Fervida Costruzioni, che ha realizzato il parcheggio interrato, ha comunicato al sindaco Salvemini l'intesa con un gruppo di ambito nazionale. Si sblocca dopo anni uno snodo fondamentale per la mobilità

LECCE - Con 650 posti, tutti a rotazione, il parcheggio interrato presso l'ex Enel darà una risposta significativa al problema della sosta e uno slancio per realizzare una nuova mobilità. Con una lettera inviata ieri al sindaco Carlo Salvemini, l'amministratore di Fervida Costruzioni Sas, Vito Antonio Caiaffa, ha annunciato la conclusione delle trattative  con un gruppo operativo in ambito nazionale che completerà gli interventi residui subito dopo la formalizzazione dell'accordo (entro settembre ci sarà una conferenza stampa).

La svolta positiva, dopo anni di attesa, era stata preannunciata in diverse circostanze ma la comunicazione delle ultime ore testimonia il raggiungimento dell'intesa sotto ogni punto di vista. Per il periodo natalizio, dunque, Lecce potrà disporre di un ampio parcheggio a un tiro di schioppo dal centro storico, dal tribunale penale e dalla zona Ariosto-Mazzini. 

Uno degli aspetti più rilevanti riguarda l'accenno alla rotazione di tutti gli stalli disponibili: il business plan degli acquirenti, scrive Caiaffa, non prevede nè la vendita nè la locazione dei posti, "circostanza che impatterà positivamente sul piano della sosta della città di Lecce". Tra la varie ipotesi che nel tempo sono circolate vi era quella che prevedeva di riservare una parte degli stalli a convenzioni e a vendita. Da almeno tre anni si parla di una cessione della proprietà del parcheggio, che la Fervida ha realizzato con l'intenzione non di gestirlo, ma di metterlo sul mercato, ma la concessione edilizia risale al 2002 e già nel 2008 si annunciava l'apertura imminente dell'immobile. Adesso, finalmente, è venuto il momento delle firme. 

L'operazione, dal punto di vista finanziario, è interamente privata ma la collaborazione dell'ente comunale è rilevante per la riuscita della stessa: l'investimento - si parla di oltre quattro milioni di euro, compresa la copertura del debito - ha presupposto un confronto con Palazzo Carafa per creare le condizioni migliori perché il parcheggio funzioni al massimo delle possibilità: anche per questo è stata completata nei mesi scorsi la rotatoria di via Garibaldi. Le auto provenienti da viale De Pietro, per accedere al parcheggio, faranno inversione proprio davanti alla villa comunale per risalire fino all'ingresso dell'ex Enel. Con ogni probabilità ci saranno adeguamenti anche della tariffazione per la sosta sulle strisce blu, in modo da rendere competitiva la sosta nel parcheggio interrato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento