Sabato, 13 Luglio 2024
Security e controlli della guardia costiera / Gallipoli

La lussuosa “Scenic Eclipse II” nel porto, nuovo sbarco e tour di turisti nel Salento

La nave da crociera battente bandiera croata è approdata oggi nell’area portuale di Gallipoli con circa 400 passeggeri tra ospiti e uomini d’equipaggio. Visite ed escursioni per i croceristi. Ripartita nel pomeriggio verso Giardini Naxos

GALLIPOLI - Prosegue la stagione crocieristica nel golfo di Gallipoli e questa mattina si è affacciata nell’area portuale una nuova nave passeggeri proveniente da Kotor (Montenegro). Si tratta del secondo attracco dell’anno: dopo la “Emerald Azzurra”, approdata giusto un mese addietro presso la banchina del porto, stavolta è toccato alla “Scenic Eclipse II”, varata ad aprile 2023 e considerata dalla Cruise Critics la nave più lussuosa al mondo.

L’imbarcazione è approdata oggi nel porto di Gallipoli con i suoi 210 passeggeri e le 168 unità di equipaggio. In banchina, ad attenderla, il personale della guardia costiera per verificare che le manovre d’ingresso si svolgessero nella più totale sicurezza.

Lunga 168 metri e larga 21, il superyacht di lusso sei stelle, battente bandiera croata, dal design ultramoderno, dispone a bordo di 114 cabine che spaziano dai 46 ai 50 metri quadrati, tutte dotate di doppie vasche idromassaggio, docce nebulizzate vitalizzanti per la cromoterapia, balcone e maggiordomo privato. Presenta uno scafo rinforzato per il ghiaccio, un eliporto, un mini-sottomarino.

Inoltre, la Marina Platform, situata a poppa, viene utilizzata per il lancio di attrezzature per sport acquatici dei passeggeri come kayak, attività di snorkeling e immersioni subacquee. I servizi di bordo includono nove ristoranti con chef di alto livello, quattro bar e lounge, un teatro, due piscine, una piscina riscaldata, una spa e una palestra.

La nave da crociera ha mollato gli ormeggi poco dopo le 16 di questo pomeriggio, dopo aver salutato la città con il tradizionale fischio della tromba, ed è ripartita verso la Sicilia, con destinazione Giardini Naxos

“Un altra giornata importante per la città di Gallipoli: una tra le navi più lussuose al mondo è oggi nel nostro porto” ha commentato il sindaco, Stefano Minerva, “non abbiamo bisogno di sottolineare quanto questo arrivo sia importante, per quello che rappresenta e per i suoi passeggeri. Un’altra giornata storica per Gallipoli, frutto del lavoro di una grande squadra”.

Comandante, Minerva, Cataldi

Ad incontrare il comandante, per conto dell’amministrazione comunale, sono stati proprio il sindaco Minerva e la consigliera delegata al sistema crocieristico, Titti Cataldi.

“Alcuni passeggeri hanno visitato Lecce, altri sono rimasti a Gallipoli. Tuttavia, coloro i quali avevano scelto di spostarsi, al ritorno hanno comunque optato per una visita nel nostro centro storico” ha spiegato la consigliera Titti Cataldi, “questo vuol dire che tutti i passeggeri hanno avuto modo di vedere le bellezze della nostra città e anche lo stesso comandante si è dimostrato entusiasta di Gallipoli. Continua così il nostro lavoro, orgogliosi di questo risultato”.

Security e controlli della guardia costiera

La presenza di un’altra nave da carico, di considerevoli dimensioni, presso la banchina security del porto gallipolino, la “Manisa Amelia”, giunta a Gallipoli l’8 maggio scorso, ha dato un ulteriore gran risalto all’area portuale e alla cittadina ionica nelle ultime ore.

La nave da carico era già stata oggetto di controllo da parte di un team di ispettori qualificati della capitaneria di porto che ha effettuato diverse verifiche a bordo finalizzate a verificare la conformità dell’imbarcazione alle normative internazionali in materia di sicurezza, antinquinamento e security.

foto 1-41

Il personale della guardia costiera ha verificato che il combustibile utilizzato a bordo rispettasse i limiti di tenore di zolfo previsti dalle normative ambientali vigenti. A tal proposito, è stato effettuato un campionamento del gasolio marino, che sarà successivamente sottoposto a specifiche analisi presso il laboratorio accreditato dell’agenzia delle dogane.

Inoltre l’autorità marittima ha verificato la corretta gestione e l’efficace implementazione delle procedure di registrazione dello smaltimento dei rifiuti di bordo, testando l’efficienza degli impianti utilizzati a bordo per tale scopo, senza per altro rilevare difformità.

La presenza presso l’approdo gallipolino di una nave da crociera di considerevoli dimensioni come la “Scenic Eclipse II”, ormeggiata accanto all’altra nave da carico di grossa stazza, è per altro frutto del lavoro sinergico e di squadra che ha visto protagonisti l’amministrazione comunale, la guardia costiera, il cluster marittimo ed in particolare i soggetti deputati a svolgere i servizi tecnico-nautici: agenzia marittima, pilota, gruppo ormeggiatori, sotto il coordinamento della capitaneria di porto.

foto 3-17

Il personale della capitaneria di porto ha verificato la prontezza di risposta dell’impianto portuale e la corretta applicazione delle procedure interne di controllo dei  passeggeri, grazie anche al prezioso ausilio dell’agente di sicurezza dell’impianto portuale, prima interfaccia nave-porto.

Anche in quest’occasione, fanno sapere dal comando della guardia costiera, grazie alla sinergia e al gioco di squadra, è stata mantenuta ed implementata un’elevata cornice di sicurezza in termini di safety e security, funzionale e necessaria al raggiungimento di obiettivi a favore della collettività.

I controlli effettuati dal personale della capitaneria di porto rientrano nelle consuete attività istituzionali che la guardia costiera svolge quotidianamente a tutela della sicurezza della navigazione, della salvaguardia della vita umana in mare e dell’ambiente marino e costiero.  Gli elevati standard di sicurezza constatati offrono anche la garanzia delle capacità infrastrutturali del porto di Gallipoli di ospitare, nel prossimo futuro, un traffico crocieristico all’avanguardia.

foto 4-61

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lussuosa “Scenic Eclipse II” nel porto, nuovo sbarco e tour di turisti nel Salento
LeccePrima è in caricamento