menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carmelo Gallucci in una foto di qualche anno addietro.

Carmelo Gallucci in una foto di qualche anno addietro.

Con la morte di Carmelo Gallucci la fine della vecchia scuola della cartapesta

Si è spento all'età di 91 anni. A lungo aveva lavorato con il fratello Attilio nella bottega di via Cerrate Casale. Il 17 gennaio il decesso di Antonio Malecore

LECCE - Si è spento questa mattina all'età di 91 anni il maestro cartapestaio Carmelo Gallucci, fino a pochi anni addietro in attività nella bottega in via Cerrate Casale, rione San Pio, a lungo condivisa con il fratello Attilio (scomparso nel 2000 a 76 anni) e nella quale trascorreva la maggior parte delle proprie giornate. Le loro opere, prevalentemente soggetti di ambito sacro, si trovano in tutto il mondo.

Avevano appreso il mestiere dal padre, a sua volta allievo di Giuseppe Malecore. Il nipote di quest'ultimo, Antonio, noto artigiano anche lui, è morto il 17 gennaio all'età di 99 anni.  Con la scomparsa di Carmelo Gallucci si può considerare finita l'era dei grandi maestri della cartapesta. Ai loro allievi, e alle seconde generazioni di artigiani, il compito di mantenere alta la reputazione della scuola leccese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento