Scuole e atenei, stop alle lezioni fino al 15 marzo: l'annuncio di Conte

La conferma nel tardo pomeriggio dopo un approfondimento del Comitato tecnico scientifico. A metà mese si farà il punto della situazione sull'andamento epidemiologico

Conte e il capo della protezione civile, Borrelli (foto Ansa).

LECCE - L'annuncio ufficiale è arrivato alle 18.20, in una conferenza stampa del presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte: lezioni sospese in scuole e atenei fino al 15 marzo.

La misura sarà recepita nel decreto che sarà firmato entro stasera e che conterrà tutta una serie di provvedimenti di ambito generale, compresi quelli relativi alle gare sportive e a tutti gli altri eventi con partecipazione collettiva, come spettacoli teatrali e manifestazioni politiche e sindacali.

La decisione, trapelata già nelle ore precedenti, è stata ufficializzata dopo un approfondimento che il governo ha richiesto al Comitato tecnico scientifico che in questa fase emergenziale affianca l'esecutivo con pareri e indicazioni. Alla scadenza delle due settimane, ha precisato Conte alla presenza della ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, saranno fatte ulteriori valutazioni: per stabilire in che maniera andare avanti, fondamentale sarà l'andamento epidemiologico.

Sono da considerarsi superate, dunque, tutte quelle ordinanze di ambito regionale e comunale, che già alla luce dei precedenti provvedimenti del governo erano formalmente illegittime, ma che hanno di fatto creato una situazione di estrema confusione e di disorientamento per i cittadini.

Appena ieri sera il governatore pugliese, Michele Emiliano, consapevole del fatto che la decisione su una eventuale chiusura fosse potestà del governo nazionale, aveva emanato un'ordinanza con la quale, tra l'altro, forniva una formale "giustifica" a tutti gli studenti che, per ragioni prudenziali, avessero scelto di non recarsi in aula. Con tanto di conferenza stampa, convocata oggi, per illustrare i temi dell'ordinanza, mentre già si vociferava sulle intenzioni del governo centrale di una chiusura totale che, di fatto, una volta ufficializzata, supera qualsiasi altra iniziativa.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento