menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tamponi presso il drive-through di San Cesario di Lecce.

Tamponi presso il drive-through di San Cesario di Lecce.

Oltre settemila test fatti: lieve calo dei positivi, sono il 10 percento

Rispetto al dato precedente, due punti percentuali in meno. Nel Salento i nuovi casi confermati sono 48. Solo in un'altra circostanza sono stati di più: era il 30 marzo

LECCE – Per la prima volta in Puglia il numero dei tamponi processati in una tornata ha superato quota 7mila: sono stati 716 gli esiti positivi il che, a fronte di 7.083 test, significa il 10 percento. Quasi due punti in meno di ieri e anche in valore assoluto si percepisce una leggera flessione considerando che i nuovi positivi di ieri erano 772. L’incidenza maggiore si è avuta in provincia di Bari con 240 casi e in quella di Foggia, con 208, ma spicca anche il dato del Tarantino con 129.

Nel complesso può trattarsi di una banale oscillazione, anzi, tutto fa pensare che sia così, ma intanto, si prende nota di un bollettino regionale meno pesante di molti che lo hanno preceduto in tempi recenti.

Gli attuali positivi in Puglia sono 10.002, di cui il 92.5 percento in isolamento domiciliare (senza sintomi o con sintomi che non necessitano di cure ospedaliere). In flessione il numero dei pazienti ricoverati: da 760 a 747, di cui 80 in terapia intensiva: da questo punto di vista l’incremento è di 14 unità. Il numero dei guariti è passato da 6.217 a 6.361. Sette le persone decedute, per un totale di 706 dall’inizio dell’epidemia. I casi – cinque in provincia di Foggia e due in quella di Bari – sono così suddivisi: quattro pazienti della fascia anagrafica 80-89; due ultranovantenni e un paziente tra i 60 e i 69 anni.

Dopo i 39 casi registrati con il bollettino di ieri, in provincia di Lecce il dato odierno è di 48 (il secondo dato più alto dall’inizio dell’epidemia dopo quello di 54 del 30 marzo). Inferiore risulta essere solo quello del Brindisino, pari a 41, ma non se considerato in rapporto alla popolazione residente. Il Salento registra il minor numero di positivi ogni 100mila abitanti: 154 quelli confermati, contro una media regionale che è quasi il triplo. Intanto, via social, arriva una notizia dal Centro diurno socio-educativo "Arcobaleno Onlus" di Ugento, relativa all'accertamento di due positività: si tratta di casi asintomatici. La struttura è stata chiusa, in attesa che personale e ospiti siano tutti sottoposti a tampone.

Leggi il bollettino del 29 ottobre

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    La questura informa: proroga permessi di soggiorno

  • Cucina

    Trìa, pasùli e mùgnuli: la ricetta della signora Laura

  • Fitness

    Rassodare il seno, ecco gli esercizi da fare

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento