menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sette nuovi casi in 14 giorni: sono tutti di sanitari impegnati fuori provincia

Il bollettino regionale riferisce ancora di due test positivi associati a residenti nel Salento, ma si tratta anche questa volta di operatori che lavorano in ospedale nel Brindisino

LECCE - Ancora due casi positivi al Covid in provincia di Lecce, e altri due nel Barese: su 2.642 tamponi analizzati quattro sono quelli che hanno rivelato l'esistenza dell'infezione, secondo quanto riportato nel bollettino regionale. Dall'inzio dell'epidemia i contagi confermati in Puglia sono 4.482. Intanto l'Istituto Superiore di Sanità ha diffuso i risultati del secondo monitoraggiom quello della settimana da 18 al 24 maggio, rilevando 76 nuovi casi sul territorio regionale e un indice Rt pari a 0,62: perché l'epidemia sia considerata sotto controllo il valore, che esprime il tasso di contagiosità, deve mantenersi inferiore a uno.

Cinque sono stati i decessi in Puglia (quattro in provincia di Bari, uno in quello di Foggia), per un totale di 500 vittime con diagnosi di Covid - 19. Il dato dei guariti è ora di 2.699, con un incremento di 109 rispetto al report di ieri. Il numero delle persona attualmente positive è di 1.283: di queste 170 sono ricoverate in ospedale.

Tutti i sette casi registrati nel Salento negli ultimi 14 giorni (di cui tre nell'ultima settimana) si riferiscono una categoria particolare, particolarmente esposta al Covid-19: si tratta, infatti, di infermieri e operatori socio sanitari che lavorano fuori provincia, all'aspedale "Perrino" di Brindisi e in un'altra struttura del territorio. La precisazione, contenuta nella premessa al report settimanale di Asl Lecce, appena diffuso, serve a rivadire un quadro rassicurante nel Tacco d'Italia perché due settimane corrispondono al periodo di quarantena per come definito dalle autorità sanitarie. Messi in isolamento nei rispettivi comuni di residenza, i casi in questione non hanno generato alcuna catena di contagio. 

C'è anche un'altra buona notizia, il cui valore non è meramente simbolico: domani, sabato, la città di Lecce potrebbe centrare il 28esimo giorno senza nuovi casi. Nemmeno questo è un numero casuale perché equivale a due cicli di incubazione, l'arco temporale di riferimento per dichiarare conclusa una epidemia (secondo i parametri dell'Organizzazione Mondiale della Sanità). In attesa, comunque, che venga tagliato, si tratta di un traguardo che non offre alcuna garanzia per il futuro perché il ripristino della mobilità tra le regioni potrebbe modificare la situazione per come si è delineata fino a questo momento. 

Consulta il bollettino regionale del 29 maggio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento