rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Esercitazioni e informazioni utili / Gallipoli

Settimana blu, studenti in visita presso la capitaneria. Focus su salvataggi e tartarughe

Circa 360 studenti partecipano agli appuntamenti legati all’iniziativa di educazione civica e ambientale promossa dall’ufficio scolastico e dalla Direzione marittima. Domani si celebra la“Giornata del mare e della cultura marinara”

GALLIPOLI - Torna l’appuntamento di primavera con la Settimana Blu e si snodano i vari eventi promossi dall’ufficio scolastico per la Puglia in collaborazione con la direzione marittima della Puglia e Basilicata Ionica e con la Regione Puglia e che vede protagonisti anche gli alunni delle scuole salentini e la capitaneria di porto.

Sono circa 360 gli studenti, dalla scuola primaria alla scuola secondaria di secondo grado, che hanno partecipato e parteciperanno alle iniziative promosse per la settimana dedicata al mare e alla tutela ambientale e del contesto marino.

L’obiettivo comune con la celebrazione della “Giornata del mare e della cultura marinara”, che si celebra ogni anno l’11 aprile, è quello infatti di sviluppare la cultura del mare in un quadro più ampio di educazione civica e ambientale.

In particolare quest’anno presso l’istituto comprensivo “Rina Durante” di Melendugno il personale della guardia costiera ha illustrato quelle che sono le attività in favore dell’ambiente marino e costiero.

Nella stessa giornata il personale del centro recupero tartarughe marine di Calimera ha illustrato il complesso ciclo vitale della tartaruga marina, partendo dal momento della formazione del nido e percorrendo tutto il viaggio che un piccolissimo esemplare compie per diventare, un domani, un’enorme tartaruga marina e a quali conseguenze vanno incontro con la cattura accidentale da parte dei pescatori o con l’ingerimento di plastiche o microplastiche nei fondali marini.

foto 2-55

Gli studenti dell’istituto del Polo 2 di Gallipoli, invece, hanno partecipato a due diverse attività.  Quelli della scuola primaria hanno assistito dalla spiaggia della Purità alla liberazione in mare di una tartaruga marina e alle indicazioni del personale del centro recupero tartarughe marine di Calimera.

Quelli della scuola secondaria di primo grado, dopo aver assistito presso la sede della capitaneria di porto ad un’esercitazione di recupero di una persona in difficoltà, effettuata da un soccorritore marittimo, che rappresenta uno dei profili altamente specializzati della guardia costiera, hanno visitato la sala operativa della capitaneria di porto di Gallipoli, dove hanno potuto osservare le strumentazioni di telecomunicazione per le comunicazioni marittime, la postazione dedicata al numero blu 1530, il sistema di videosorveglianza portuale e i vari sistemi di monitoraggio del traffico navale.

In occasione della “Giornata del Mare e della cultura marinara” di domani, sessanta studenti del liceo “Don Tonino Bello” di Copertino effettueranno diverse attività teoriche e pratiche nell’ambito di un laboratorio sul marine litter con il Centro di educazione ambientale del Comune di Porto Cesareo presso la Torre Chianca.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

foto 1-78

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana blu, studenti in visita presso la capitaneria. Focus su salvataggi e tartarughe

LeccePrima è in caricamento