Dior rilancia il brand Salento: sfilata in Piazza Duomo il 22 luglio

La presentazione della collezione Cruise, fissata per il 9 maggio, era stata rinviata per l'epidemia di Covid-19. Da Parigi l'annuncio della prestigiosa casa di moda: per il territorio occasione importante

LECCE – La sfilata di Dior a Lecce si farà: la prestigiosa maison di moda francese lo ha annunciato nel corso di una conferenza a Parigi, esclusiva almeno la passerella prevista il 22 luglio, in piazza Duomo, con inizio alle ore 21.

Inizialmente annunciato per il 9 maggio, l’evento di presentazione della collezione Cruise era stato rinviato a data da destinarsi a causa dell’epidemia di Covid-19. La direttrice creativa di Dior, Maria Grazia Chiuri, molto legata alla terra d’origine della sua famiglia, non s’è persa d’animo e ha rimesso in moto la macchina organizzativa appena si sono visti spiragli di luce. Ed è stata proprio lei, insieme al Ceo di Dior, Pietro Beccari, a dare l'annuncio ufficiale.

Sarà ovviamente, a causa delle prescrizioni sul distanziamento, una sfilata ancora più "blindata" di quanto già sarebbe stata in tempi ordinari. Lo show, che sarà a porte chiuse, avrà come obiettivo quello di "perpetuare e reinventare la passione creativa", come si legge in una nota della casa di moda. Si celebreranno l’artigianato e le tradizioni pugliesi, la ricchezza e la pluralità della regione: dalla tessitura alle luminarie, dalla danza alla musica (ci saranno anche l’Orchestra Popolare della Notte della Taranta e il corpo di ballo). Del resto la collezione Cruise 2021, disegnata da Maria Grazia Chiuri, si inserisce nel solco che ha già ispirato alcune creazioni femminili di Dior.

L’amministrazione comunale leccese, rimasta sempre in stretto contatto con la direttrice creativa, punta sull’evento di portata internazionale per rilanciare in maniera definitiva, dopo le ombre del lockdown, l’appeal di un territorio che, dal punto di vista sanitario, è stato appena scalfito dalla diffusione dell’infezione: 520 i casi fino a questo momento accertati su una popolazione di oltre 800mila abitanti. Dopo aver mantenuto il massimo riserbo sui preparativi, il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, ha commentato con un post la notizia: "Lecce e la Puglia, la loro bellezza, la loro cultura e tradizione, potranno farsi apprezzare, conoscere e ammirare da tutto il mondo. Grazie a Piero Beccari, a Mariagrazia Chiuri, a Monsignor Michele Seccia. Questo straordinario risultato, che arriva dopo mesi di lavoro e passione, è una dichiarazione d'amore per la nostra città, oltre ogni difficoltà. Il più potente spot di promozione che la Puglia, il Salento, Lecce potessero immaginare è divenuto realtà".

Piazza Duomo ricade nella competenza della curia leccese, protagonista di questi lunghi mesi di interlocuzioni con Dior. L'arcivescovo, Michele Seccia, cogliendo l'importanza dell'evento soprattutto in considerazione della stagnazione economica innescata dal lockdown, ha auspicato una significativa ricaduta a livello promozionale: “Come ho già comunicato ai responsabili della Casa di moda, ribadisco che ognuno di noi dovrà fare la propria parte per rilanciare l’immagine della città e il suo tessuto economico, oggi in grande affanno. Superata, infatti, la fase più critica dell’emergenza sanitaria, ora vi è estremo bisogno di contribuire alla ripartenza delle piccole economie delle famiglie: i nuovi poveri sono in continuo aumento. È a loro che penso da pastore, soprattutto a quei nuclei familiari e a quelle aziende che attendono la bella stagione con i suoi flussi turistici per potersi garantire un dignitoso sostentamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sfilata, del resto, costituisce una ribalta importante per tutta la Puglia, come ha sottolineato il presiedente, Michele Emiliano: "Questo evento di portata internazionale rappresenta di certo una straordinaria opportunità per la città di Lecce e per l'intera regione, le cui bellezze saranno promosse in tutto il mondo ad un pubblico attento alla scoperta di nuove ispirazioni, sia per la vacanza che per gli investimenti. Buon lavoro a tutti coloro che, anche a livello locale, saranno impegnati in quest'avventura, alla città di Lecce, all'arcivescovo Mons. Michele Seccia che ha contribuito con la sua saggezza e il suo amore per il territorio pugliese a rendere reale questa grande occasione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento