Sharing mobility, da domani in strada altri 250 monopattini elettrici

Con l’arrivo dei modelli Reby si completa il parco mezzi del servizio avviato già da luglio dal settore Mobilità del Comune. A breve in arrivo anche moto e bici elettriche

I monopattini Reby

LECCE - Come nelle previsioni  si rinforza il parco mezzi dei servizi di sharing mobility in quel di Lecce che da domani porrà a servizio di cittadini una nuova flottiglia di monopattini elettrici da poter utilizzare per gli spostamenti in città. Da domani infatti saranno immessi sulle strade cittadine i 250 monopattini, in modalità “free floating”, forniti dalla ditta Reby srl, che andranno a completare la fornitura del servizio assegnata dal settore Mobilità già a luglio e che prevedeva in totale l’immissione di 500 mezzi elettrici, 250 dei quali forniti da BitMobility già operativi.

Come reso noto dal Comune di Lecce anche in questo caso il servizio sarà accessibile per gli utenti da una app, denominata “Reby”, e sarà prestato dalla ditta vincitrice nell’area urbana. L’azienda si occuperà della gestione, recupero dei mezzi, manutenzione e ricarica. I 250 monopattini di Reby rispondono a standard tecnici di sicurezza e affidabilità e soggetti agli stessi divieti e limitazioni di velocità vigenti per gli altri servizi di sharing mobility con monopattino.

La promozione di servizi di sharing mobility rientrano delle iniziative legate al redigendo Piano Urbano della mobilità sostenibile, che punta a facilitare gli spostamenti brevi nell’area urbana da parte di residenti, city-users e turisti.

“Completiamo la fornitura del servizio di sharing mobility con ulteriori 250 monopattini” spiega l’assessore alla mobilità sostenibile, Marco De Matteis “che ci aiuteranno coprire in maniera uniforme la distribuzione del servizio in tutti i quartieri. Con la ripresa delle attività scolastiche e l’inizio dell’autunno, gli spostamenti in monopattino elettrico si pongono ancor di più come alternativa efficace all’automobile. L’amministrazione monitorerà la fase di avvio del servizio, vigilerà con i servizi di polizia locale sul rispetto delle norme del codice della strada, sovrintenderà, in collaborazione con le ditte, ad una gestione del servizio che punti al raggiungimento dell’obiettivo di interesse generale ad una mobilità maggiormente sostenibile e ad una migliore qualità della vita per la comunità”.

Il prezzo del servizio fornito da Reby, fissato dalla ditta fornitrice, è di 0,5 euro per lo sblocco del mezzo, più 0,15 centesimi di costo al minuto. Per gli utenti che hanno intenzione di usufruire dell’utilizzo e lo sblocco illimitato sarà possibile sottoscrivere un abbonamento settimanale a 24,99 euro, o mensile a 54,99 euro. Inoltre inserendo il codice CIAOLECCE, entro il 15 ottobre, sarà accreditata la somma di 5 euro di credito per ogni nuovo utente. “L'avvio delle nostre attività a Lecce è un ulteriore passo avanti nell'ingresso di Reby in Italia” commenta Guillem Pagès, amministratore delegato di Reby, “crediamo che la mobilità nelle città stia cambiando e che Lecce sia un luogo perfetto per i servizi di mobilità condivisa. Iniziamo ora con i monopattini, nei prossimi giorni metteremo a disposizione della città anche moto e biciclette elettriche”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento