rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Molto trafficata

Strada dissestata: sei pini da eradicare e sostituire, aiuole più grandi per gli altri

Affidato l'appalto per la sistemazione della viabilità nel tratto tra via Gentile e viale Japigia. Le radici dei pini hanno compromesso il manto e il marciapiede. In corso d'opera, d'accordo col perito agronomo, saranno fatte ulteriori valutazioni

LECCE - È stato aggiudicato a un’impresa di Melissano l’appalto per la sistemazione della viabilità e dei parcheggi nell’area di intersezione tra via Gentile e viale Japigia dove ci sono evidenti problemi di dissesto stradale, e di percorribilità in sicurezza dei marciapiedi.

L’intervento, a cura dell’assessorato ai Lavori Pubblici, riguarda il tratto nei pressi del semaforo, per una lunghezza complessiva di circa 70 metri. In via Gentile saranno eradicati cinque pini e un altro che si trova nell’isola spartitraffico tra le due vie. Quattro saranno sostituiti da nuove alberature - il perito agronomo coinvolto nella fase istruttoria ha suggerito il Cercis Silisquastrum, meglio noto come albero di Giuda - e altre due piante saranno messe a dimora nelle immediate vicinanze. L’attraversamento pedonale sarà riorganizzato e messo in sicurezza e verranno realizzate parcheggi in linea.

In viale Japigia, invece, i pini saranno salvaguardati e, anzi, sarà dato loro “respiro” con la creazione di ampie aiuole al posto degli stalli per le auto a spina di pesce (attualmente interdetti dalla recinzione provvisoria), comunque incompatibili con la classificazione di strada urbana di scorrimento. L'agronomo dovrà, nella fase dei lavori, fare valutazioni in corso d’opera. L’obiettivo è, infatti, quello di salvaguardare le alberature, ma non a scapito della sicurezza stradale e pedonale: in teoria la via più breve sarebbe un intervento sulle radici di superficie, ma in questo modo ci sarebbero molte possibilità di compromettere la stabilità dell’intero albero, trattandosi peraltro di un’area profondamente urbanizzata e quindi impermeabilizzata dove la pianta, per sopravvivere, tende a sviluppare il suo apparato radicale in superficie e non in profondità, finendo così per interferire anche con i sottoservizi (condutture, cavi). Sempre su quel tratto di viale Japigia sarà realizzato un attraversamento pedonale e sarà risistemata la pensilina della fermata del trasporto pubblico.

L’intervento è stato finanziato dall’amministrazione con fondi propri e, sulla base della necessità di fare quanto prima, è stata seguita la procedura della trattativa negoziata. L’impresa che si è aggiudicata i lavori, pari a un importo di circa 61mila euro, ha proposto un ribasso del 2 percento sull’elenco dei prezzi posto a base di gara. 

L'assessore Marco Nuzzaci ha spiegato: “Per adattare questo progetto all’intervento più generale sul rifacimento dei viali, di cui nei prossimi giorni pubblicheremo l’avviso di gara, abbiamo avuto la necessità di prenderci un po’ di tempo. Non potevamo, infatti, correre il rischio di appaltare un cantiere non compatibile con la gara da oltre 6 milioni di euro, di prossima indizione. Siamo soddisfatti di poter dare finalmente soluzione a un problema che certamente, per cause di forza maggiore, ha causato disagi a chi vive e opera nella zona”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada dissestata: sei pini da eradicare e sostituire, aiuole più grandi per gli altri

LeccePrima è in caricamento