rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Si integrerà con Pums e Pug / Monteroni di Lecce

Sicurezza strade, reti ciclabili e collegamenti con il Campus: le priorità del piano traffico

Per la prima volta il Comune di Monteroni si è dotato di un strumento di pianificazione dettagliata sulla viabilità e i trasporti approvato all’unanimità dal consiglio comunale. La sindaca Pizzuto: “Strategico per la mobilità e per ridurre inquinamento”

MONTERONI - Una pianificazione ragionata e definitiva su viabilità, piano parcheggi, collegamenti urbani ed extraurbani e sicurezza pedonale era ormai imprescindibile: così anche in consiglio comunale la convergenza è stata unanime per consentire al Comune di Monteroni di dotarsi del suo primo Piano generale del traffico.

Il via libera è arrivato nella seduta del 30 aprile scorso dopo i precedenti passaggi legati all’adozione, già nel settembre dello scorso anno, da parte della giunta comunale del sindaco Mariolina Pizzuto e la pubblicazione per accogliere, nell’arco di due mesi, le osservazioni di cittadini e  portatori di interessi sulla pianificazione in itinere.

“E’ la prima volta che il nostro Comune si dota di un piano traffico” commenta il primo cittadino Mariolina Pizzuto, “e l’obiettivo è snellire il traffico, specialmente nelle ore di punta, ridurre l’inquinamento acustico e ambientale e garantire maggiore sicurezza, soprattutto per le categorie più fragili come le persone con disabilità, le mamme con bambini e gli anziani A partire da settembre, abbiamo ascoltato tutte le categorie di cittadini per conoscere le esigenze reali. Oggi finalmente la nostra cittadina ha il suo piano traffico, strumento importante anche per ottenere finanziamenti pubblici legati al sistema dei trasporti e della mobilità”.

Alla redazione del Piano generale del traffico urbano hanno focalizzato  la loro attività l’assessorato alla Viabilità e al traffico, retto dall’assessore Massimiliano Manca, e la polizia locale con il comandante Patrich Sorge, che, con la partecipazione specialistica della Trt Trasporti e Territorio di Milano (esperti pianificazione della mobilità e delle reti e dei sistemi di trasporto) e del progettista  Antonello Sforza, hanno lavorato per circa un anno per arrivare a questo importante risultato.

Il nuovo piano traffico assume obiettivi strategici di più ampio respiro che tengono conto dell’ articolata attività di pianificazione avviata dall’amministrazione comunale così come delle scelte promosse in ambito sovralocale  a favore di un servizio di trasporto pubblico al fine di migliorare le relazioni con Lecce e con gli altri poli urbani provinciali.

Monterono-di-Lecce-PGTU-Linee-desiderio-768x543

La priorità del Piano traffico

Il nuovo Piano del traffico approfondisce vari temi come la classificazione stradale, comprensiva degli itinerari ciclabili, le zone scolastiche ed il perimetro della zona a particolare rilevanza urbanistica oltre che ai principali nodi critici e anche alle arterie sensibili interessate da sinistri stradali.  

Più nel dettaglio le misure promosse dal nuovo piano traffico comunale propongono importanti azioni a favore della mobilità cittadina con riguardo alla rete viaria (manutenzione e qualità delle strade), alla regolazione degli accessi (ztl, Zone30, zone scolastiche) e della sosta, e  anche alla mobilità ciclistica, in coerenza con quanto proposto dal Biciplan, all’offerta di trasporto pubblico locale, con attenzione sia allo sviluppo dei servizi tra Monteroni e Lecce che a quelli interni alla città, ponendo attenzione all’integrazione del Campus Universitario.

Come spiegato da amministratori e progettisti il Piano rappresenta anche un punto di partenza di fondamentale importanza per la definizione dei piano strategici, quale il Piano urbano della mobilità sostenibile (Pums) e il Piano urbanistico generale, che l’amministrazione si appresta ad avviare. Il Pums, in quanto strumento di carattere strategico e di più lungo periodo, disegnerà la mobilità del prossimo decennio e consentirà a Monteroni di allinearsi agli altri comuni pugliesi. Anche l’integrazione del Piano della mobilità sostenibile è il prerequisito per accedere ai finanziamenti regionali e nazionali necessari alla realizzazione di interventi infrastrutturali.

“È doveroso evidenziare che si tratta di uno strumento di programmazione rivolto a migliorare le condizioni di circolazione, migliorare la sicurezza stradale, ridurre l’inquinamento e, in sostanza migliorare la vivibilità della città” ha spiegato il comandante della polizia locale Patrich Sorge, “peraltro, è uno strumento di programmazione non obbligatorio per il nostro Comune ma, nello spirito programmatico dell’amministrazione è stato voluto, previsto ed oggi anche approvato”.

“Esprimo grande soddisfazione nel rendere partecipe tutta la nostra cittadinanza per l’approvazione del Piano generale del traffico urbano che, con il voto unanime di tutte le componenti politiche presenti in consiglio comunale, consente di avere una prospettiva futura, una visione di insieme del nostro tessuto urbano in termini di sicurezza e viabilità” interviene l’assessore alla Viabilità, Massimiliano Manca, “avere in dotazione un importante strumento di pianificazione sul traffico, frutto di un lungo e attento lavoro di studio e una profonda analisi di tutte le componenti territoriali e delle rispettive criticità, rappresenta per tutti noi un punto di partenza per intraprendere gradualmente una serie di azioni mirate. Tutte le scelte da intraprendere coinvolgeranno attivamente i residenti, cittadini e commercianti, veri protagonisti di tutti i processi di cambiamento”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

monteroni-pianoTraffico-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza strade, reti ciclabili e collegamenti con il Campus: le priorità del piano traffico

LeccePrima è in caricamento