Spazzato via dalla mareggiata, nuovo taglio del nastro per parco giochi del lungomare

Domani pomeriggio a Porto Cesareo l’inaugurazione della struttura di piazzale Berlinguer ripristinata grazie al contributo della Nardò Technical Center

PORTO CESAREO - Si conclude il felice percorso di collaborazione tra il Comune di Porto Cesareo e Porsche Engineering che ha portato alla realizzazione di un parco giochi per bimbi che era stato distrutto dalla mareggiata del novembre scorso. Grazie alla donazione del gruppo della Nardò Technical Center domani sera (alle 17,30) ci sarà il taglio del nastro e l’inaugurazione della nuova area per i più piccoli di piazzale Berlinguer.

Con una nota del febbraio scorso la Nardò Technical Center srl, parte del cui tracciato ricade nel territorio di Porto Cesareo, aveva manifestato infatti la volontà di voler contribuire alla ricostruzione del parco giochi, adiacente lo spiazzo dello scalo d’alaggio, con un atto di liberalità pari al contributo economico di oltre 9mila euro, utile per le spese di manutenzione straordinaria. La giunta comunale di Porto Cesareo aveva quindi accettato la donazione quale gesto di solidarietà da parte della società nei confronti della comunità locale, demandando all’ufficio Lavori pubblici e alla ragioneria, l’adozione degli atti conseguenti, compresa la redazione di un progetto di manutenzione straordinaria del parco giochi.

“Il maltempo che ha colpito la nostra costa nei mesi invernali” spiega il primo cittadino, Salvatore Albano, “ha portato distruzione, tristezza e anche falsa solidarietà da parte di alcuni. Altri hanno invece saputo cogliere il momento per manifestare vicinanza ed apprezzamento per il nostro territorio. Con la somma che la Nardò Technical Center, tramite il direttore, l’ingegnere Antonio Gratis, ha donato al Comune, è stato sistemato il muretto a secco che recinta l’area di piazzale Berlinguer, sono state posizionate nuove e moderne giostrine ed è stato rifatto il tappetino anti trauma. Un bel gesto di sensibilità da una grande azienda”.

Dopo la cerimonia del taglio del nastro, sarà scoperta anche la targa realizzata dalla Nardò Technical Center relativa all’intervento e alla vicinanza alla cittadina cesarina. “La mareggiata dello scorso novembre e l'emergenza sanitaria dell'ultimo periodo hanno colpito profondamente la nostra zona. Nardò Technical Center, da sempre attento alle esigenze del territorio, ha sentito il dovere di compiere un gesto concreto di solidarietà”, spiega Antonio Gratis, direttore generale dell’azienda del gruppo Porsche Engineering, “ci consideriamo parte integrante della comunità che ci ospita e vogliamo contribuire ad essa, a partire dalla fascia più sensibile della popolazione. Questi eventi ci hanno insegnato che solo insieme possiamo affrontare i cambiamenti e le sfide del futuro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento