rotate-mobile
Attualità Specchia

Risolve il problema del parcheggio vicino casa disegnandoselo da solo

La curiosa vicenda nel centro storico di Specchia. Ma la soluzione creativa ha inevitabilmente attirato l'attenzione della polizia locale, che ha multato l'uomo, intimandogli il ripristino a proprie spese

SPECCHIA – Problemi a trovare parcheggio sotto casa? A Specchia, l’annosa questione è stata risolta da un cittadino con un tocco di inventiva: il parcheggio se l’è dipinto da solo, con vistose strisce gialle. Rudimentale, forse; bizzarro, certo. Ma di sicuro efficace. Più di qualcuno avrà rinunciato a occupare lo stallo, temendo conseguenze. E invece le conseguenze le ha passate proprio l’insolito “artista”. A scoprirlo, dopo una breve indagine, sono stati gli agenti di polizia locale.

Teatro della curiosa vicenda, il centro storico di Specchia. Uno dei borghi più belli e, da oggi, anche più creativi d’Italia. Resta il fatto che la polizia locale, ovviamente, abbia dovuto multare l’autore, ordinandogli di rimuovere a proprie spese quelle strisce tracciate a mano con vernice. D’altronde, era inevitabile che attirassero le attenzioni delle autorità locali. E così, al cittadino specchiese è stato contestato l’articolo 15 del Codice della strada, che sanziona il “danneggiamento e l’alterazione del manto stradale”. Con multe che possono arrivare fino a 173 euro.

Gli agenti hanno dovuto spiegare all’uomo quel che dovrebbe apparire scontato a tutti: creare in autonomia un parcheggio costituisce una violazione, poiché il manto stradale è di proprietà pubblica e deve essere mantenuto secondo le norme stabilite.

“La sicurezza stradale e il rispetto delle norme sono fondamentali per garantire un ambiente urbano vivibile e sicuro per tutti i cittadini”, commenta questa vicenda il comandante Andrea Zacà, esortando tutti a mantenere comportamenti consoni.  “Invitiamo tutti i cittadini a utilizzare i parcheggi designati e a rispettare le regole del codice della strada. Le iniziative autonome, sebbene creative, possono avere conseguenze negative sull’ambiente urbano e comportare sanzioni”. Insomma, l’ingegno è sempre apprezzato. Basta che sia esercitato senza occupare spazi che appartengono a tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risolve il problema del parcheggio vicino casa disegnandoselo da solo

LeccePrima è in caricamento