menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Comune di Squinzano

Il Comune di Squinzano

Squinzano, nuovo commissariamento del Comune: condizionamenti criminali

Lo ha disposto il Consiglio dei Ministri nella riunione di questo pomeriggio su indicazione del ministro Lamorgese. L’amministrazione è già in mano al commissario prefettizio dopo la caduta della giunta Marra

SQUINZANO - Tra i provvedimenti assunti dal Consiglio dei Ministri, che si è svolto nel primo pomeriggio di oggi, anche quello che riguarda da vicino l’affidamento a una commissione straordinaria della gestione del Comune di Squinzano già affidato alle redini del commissario prefettizio a seguito della caduta dell’amministrazione dell’ex sindaco Gianni Marra.

ll Consiglio, su proposta del ministro dell’interno Luciana Lamorgese, in considerazione “degli accertati condizionamenti da parte della criminalità organizzata”, ha comunicato di aver deliberato l’affidamento a una commissione straordinaria della gestione del Comune di Squinzano già sciolto a causa delle dimissioni contestuali della metà più uno dei consiglieri comunali.

Dal novembre scorso il Comune del Nord Salento è già in regime di commissariamento per la nomina disposta dal prefetto Maria Rosa Trio del nuovo reggente dell’amministrazione comunale a seguito dello scioglimento del consiglio comunale. A guidare le sorti del Comune da un paio di mesi è l’attuale capo di gabinetto della Prefettura, Beatrice Mariano. La fine del mandato dell’amministrazione del sindaco Gianni Marra è avvenuta a seguito delle contestuali dimissioni di nove consiglieri comunali, cinque della minoranza (Mino Miccoli, Andrea Pulli, Vincenzo Vespucci, Chiara Guadalupi e Michele Maggio) e quattro della maggioranza (Gianmario De Nitto, Lucio Longo, Francesca Bracciale e Virgilio Vacca).

La mossa era strettamente collegata con l'insediamento, avvenuto nell’ottobre scorso, della commissione prefettizia inviata per valutare la permeabilità del sistema politico e amministrativo rispetto alle infiltrazioni della criminalità organizzata. La nuova gestione affidata dal Governo centrale alla commissione straordinaria dovrebbe ora portare ad un periodo di reggenza di diciotto mesi. Attualmente, in provincia di Lecce, sono in gestione commissariale, per accertata influenza dei clan, i Comuni di Carmiano e Scorrano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento