menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio: i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil

Foto di repertorio: i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil

"Stabilizzare il personale dell'Ambito": il sollecito dei sindacati al Comune di Lecce

I lavoratori in attesa di superare la condizione di precarietà sono 40. Cgil, Cisl e Uil hanno inviato due note rimaste senza risposta all'ente capofila ed hanno proclamato lo stato d'agitazione

LECCE – Stabilizzazione contro il lavoro precario: è quanto richiedono 40 lavoratori dell'Ambito territoriale sociale di Lecce. Al loro fianco ci sono i sindacati Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uiltucs che hanno proclamato lo stato di agitazione.

Le procedure di stabilizzazione, infatti, non sono partite nonostante i due solleciti inviati dalle organizzazioni sindacali al Comune di Lecce, ente capofila.

Nelle lettere veniva richiesto l’avvio delle procedure di stabilizzazione, così come previsto dal decreto legislativo 75 del 2017, per il superamento del precariato nelle pubbliche amministrazioni.

“I 40 dipendenti (di cui 39 donne) svolgono un’attività di grande rilievo – spiegano i sindacalisti -. Nel personale figurano 1 educatore, 1 mediatore sociale, 7 amministrativi e più di 30 assistenti sociali. In base alla legge possono essere stabilizzati nel triennio 2018/20, perché in possesso dei requisiti richiesti: essere in servizio con contratti a tempo determinato presso l’amministrazione che procede all’assunzione; essere stati già selezionati dalla medesima amministrazione con procedure concorsuali; aver maturato alle dipendenze dell'amministrazione che procede all’assunzione almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni. Le procedure di superamento del precariato possono inoltre riguardare, con riferimento alle amministrazioni comunali che esercitino funzioni in forma associata (quindi l’Ambito sociale), anche il personale in servizio presso le amministrazioni con servizi associati”.

Il tempo per procedere alla stabilizzazione stringe, nonostante la proroga al 31 dicembre 2021. Per questo i sindacati chiedono la stabilizzazione del personale assunto a tempo determinato dal Comune di Lecce: “Il personale dell’Ambito svolge da anni un’attività indispensabile e di notevole rilievo sociale. Stabilizzarlo sarebbe un segnale di riconoscimento e di interesse concreto”, dicono i segretari generali territoriali Fiorella Fischetti (Fp Cgil), Fabio Orsini (Cisl Fp), Antonio Tarantino (Uil Fpl) e Antonella Perrone (Uiltucs).

Lo stato di agitazione perdurerà sino al sopraggiungere di risposte concrete e in attesa della convocazione di un incontro tra sindacati, sindaco e dirigenti sei settori Personale e Servizi sociali del Comune di Lecce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento