rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Attualità Sternatia

Il maltempo porta con sé le fiere “Mpessime”. Come da tradizione

Domani a Sternatia il primo appuntamento, la fiera delle "Mule", in cui in epoche remote si vendevano animali da soma. La seconda, delle "Croci coperte", si terrà il 26 marzo. E se sono "mpessime" (in dialetto) si deve al fatto che il meteo da sempre è inclemente in questo periodo

STERNATIA – Le chiamano da tempi immemori “Fiere Mpessime”, perché tradizione vuole che il meteo, ogni volta che si celebrino, sia davvero inclemente. E in effetti, la tradizione sembra rispettata anche stavolta, visto che temporali e grandinate si stanno abbattendo senza pietà sul territorio. Anche domani è previsto maltempo e proprio domani, domenica 5 marzo, si terrà il primo di questi eventi (sono due) ultracentenari che hanno come scenario Sternatia, comune della Grecìa Salentina.

Il primo appuntamento è conosciuto come fiera delle “Mule”. Si tiene nella seconda domenica di quaresima. Seguirà l’altro, il 26 marzo, detto delle “Croci coperte” (quinta domenica di quaresima), per via del periodo quaresimale inoltrato proprio a ridosso della Domenica delle Palme, durante la quale si celebra la Passione di Cristo.

957a919a-61da-43ba-b1b0-ce460c911a17

Le due fiere, legate anche alla variabilità delle date legate alla Pasqua, sono ancora oggi molto attese e partecipate. Quella delle “Mule” è così chiamata perché un tempo era molto diffuso lo scambio di animali da soma. Una volta Sternatia e la fiera delle “Mule” era una tappa importante per il commercio di questi animali, tradizionalmente fra i mezzi principali di lavoro nell’agricoltura o di trasporto per contadini.

Nelle vie del centro, piazza Umberto I, via Brigida Ancora, via Matria, via Eugenio Perrone, la mattina della domenica  erano i campanacci degli animali in arrivo a svegliare gli abitanti. In tutto il paese si respirava un’aria di attesa elettrizzante. La modernità ha in parte dissipato quella connotazione originaria. E in ogni caso, sebbene non predominanti come un tempo, ancora oggi in queste fiere-mercato non mancano gli animali. Persa la funzione originaria, è rimasta comunque la voglia di ritrovarsi e celebrare le tradizioni locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il maltempo porta con sé le fiere “Mpessime”. Come da tradizione

LeccePrima è in caricamento