Divertenti e colorate: mascherine per bambini di una stilista leccese

Yvonne Paiano ha ideato nella propria sartoria di Vercelli dei simpatici dispositivi di protezione per i bambini nella fase 2

VERCELLI- Arrabbiato, triste, dispettoso, felice, allegro o coraggioso: come si è svegliato questa mattina vostro figlio? Chiedeteglielo e poi fategli indossare una mascherina colorata che comunica al mondo il suo stato d’animo. Si chiama Yvonne Paiano la stilista originaria di Lecce, che sta spopolando con le proprie creazioni ritagliate e cucite apposta per i bambini nella sartoria di Vercelli.

BF683C0A-AA80-475F-BB11-59138D608DAC-2

La fase 2 dell’emergenza sanitaria è alle porte, finalmente i bambini potranno uscire dalla quarantena e passeggiare al parco, ma con le dovute precauzioni nell’attesa che arrivi un vaccino contro il Covid-19. Certo, sarà difficile fare indossare loro i guanti, ma potrete provvedere a lavare spesso le mani. E per le mascherine?

Niente paura, l’idea di Yvonne Paiano, aiutata da Viviana Bazzani, scrittrice di commedie teatrali per l'infanzia, e da Mattia Pagliarulo, responsabile all'accoglienza di bambini senza famiglia sbarcati in Italia da Paesi in guerra, vi aiuterà a vivere una difficile realtà fuori dalle mura domestiche.

9B76DA5B-6CA3-4B16-83F3-BBA8EF68BD61-2

Così ai vostri figli sembrerà divertente indossare la mascherina, pur nascondendo una smorfia o un bel sorriso agli altri. Le mascherine in tinta unita vivace riportano, ricamate e ben evidenti con colori di contrasto, gli aggettivi per far sentire e dire la loro ai bambini che le indosseranno. Inoltre, la stilista Paiano, spiega che i tessuti sono stati attentamente selezionati tra quelli che non creano allergie o pruriti sulla pelle dei piccoli che hanno scelto i colori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intento dei tre moschettieri Yvonne, Viviana e Mattia è quello di far sentire i bambini dei piccoli "guerrieri" che non si vergognano di mostrare le loro emozioni: anzi, diventa un gioco comunicativo con il mondo dei grandi che in questa emergenza non percepiscono, a volte, gli umori dei piccoli. Queste mascherine saranno il primo antidoto psicologico per sconfiggere il brutto male chiamato Coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento