Tamponi positivi al Covid-19, registrato il dato più basso: uno ogni cento

Come spesso nel fine settimana, si è ridotto il numero dei test processati, di poco inferiore a mille unità, ma il tasso emerso è molto confortante. Due i decessi avvenuti in provincia di Lecce

LECCE - Un tampone positivo ogni 100: questo è il rapporto, il più basso in assoluto dall'inizio dell'epidemia, che emerge dalla nota odierna sull'andamento dell'infezione da Covid-19. Sono stati, è vero, solo 984 i test processati - nel fine settimana il numero è sempre inferiore alla media -, ma è anche vero che appena dieci sono stati i nuovi contagi accertati.

Nessuno di questi è associato alla provincia di Lecce che resta a 476 (restano da attribuire due tamponi positivi) con una incidenza di sei casi ogni 10mila abitanti (meglio fa la provincia di Taranto, col 4,4). Si è ridotto, per fortuna, anche il dato sui decessi, pari a 6 in tutta la regione di cui due nel Salento, per un totale di 405 su 3958 casi accertati a partire dal primo.

L'incremento dei guariti e dei dimessi è stato pari a 29 unità, con il dato complessivo che si porta a 641. I pazienti ricoverati nei reparti Covid della regione sono passati da 464 a 449, quelli in terapia intensiva sono leggermente aumentati (da 48 a 51) con una percentuale di occupazione dei posti pari al 14,4 percento, mentre si è ridotto anche il dato degli isolamenti domiciliari, da 2425 a 2412.

Il numero degli attualmente positivi (casi al netto di decessi e guariti) è sceso da 2937 a 2912: un altro passettino, seppur iniziale, nella fase discendente della curva. Nelle prossime settimane, se tutto fila liscio, questo trend dovrebbe confluire verso una condizione più rassicurante: in ragione del nuovo decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, infatti, fino al 18 maggio le misure di distanziamento sociale restano le stesse, sebbene alcune restrizioni siano state allentantate e sia stata disposta la riapertura di un certo numero di attività economiche. Questa fase di transizione, per certi versi, non sarà meno delicata della prima perché dalla responsabilità dei comportamenti dei singoli dipende gran parte dei mesi a venire.

Consulta il bollettino regionale del 27 aprile

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento