Taviano contro il Covid-19, il sindaco: “La mia è una città modello”

Ha espresso soddisfazione il primo cittadino Giuseppe Tanisi per il modo in cui la cittadinanza sta affrontando l’emergenza, rispettando le regole ministeriali e restando “vicina” a chi ha bisogno

TAVIANO - Si ritiene soddisfatto il sindaco di Taviano Giuseppe Tanisi per il modo in cui la sua città sta rispondendo all’emergenza Covid-19 e per l’apprezzamento ricevuto sui social in merito alla sua decisione di chiudere il parco Ricchiello proprio per ostacolare oltre che a possibili assembramenti, anche le passeggiate.

Dal Comune, fanno sapere in una nota che lo scorso weekend si è provveduto alla disinfestazione e alla sanificazione della cittadina, anche nella marina di Mancaversa, partendo dagli uffici pubblici e a seguire si terrà quella delle scuole e che si moltiplicano le iniziative di solidarietà: molti esercizi commerciali consegnano la spesa a domicilio e senza costi aggiuntivi, e non soltanto prodotti alimentari, ma anche oggetti di ferramenta, di ottica o di materiale elettrico, per aiutare i soggetti più deboli come ammalati o anziani e limitare al massimo gli spostamenti; non si fermano le donazioni di sangue; ed è attivo poi, sin dal 6 marzo scorso, il servizio Coc (centro operativo comunale), ubicato presso la sede della protezione civile su Corso Vittorio Emanuele II e contattabile al numero 334.2246032, che ha tra le sue priorità, quella del ritiro di medicinali o beni di prima necessità per chi è impossibilitato dal farlo. È stata inoltre predisposta una regolamentazione per l’accesso agli uffici comunali, tramite prenotazione per via telematica o telefonica.

Si legge ancora nella nota che è serrato il controllo delle forze dell’ordine, non solo sulle strade ma anche negli esercizi commerciali, per verificare il rispetto da parte dei cittadini delle norme del decreto.

“Credo che Taviano stia rispondendo bene, tanto da essere additata come città modello e la rete di solidarietà come maggiore ausilio e garanzia di rispetto delle norme è un vanto e un tratto distintivo di questa comunità. Siamo vicini ai cittadini, soprattutto ai lavoratori autonomi di cui comprendiamo e condividiamo le difficoltà e il disagio, tuttavia adesso è indispensabile la collaborazione di tutti ad un programma di prevenzione, e useremo il massimo rigore e la massima severità nel far rispettare le regole, per continuare a distinguerci non solo come comunità solidale ma anche rispettosa, a tutela la salute pubblica della nostra Taviano”, ha dichiarato il primo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

  • Parte un colpo mentre pulisce l’arma: ferita la fidanzata, indagato 38enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento