rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità Taviano

Taviano in festa per l’ex priore: Pippi Minerva spegne cento candeline

Il neo centenario festeggiato dai familiari e dall’amministrazione comunale che in una pergamena ne ha tracciato le doti umane e la bontà d’animo. Centinaia di messaggi augurali sui social. E’ stato per diversi anni uomo di spicco della confraternita dell’Immacolata

TAVIANO -  E’ stato necessario prendere ed allestire una sala grande per accogliere tutti, almeno per contenere i numerosi nipoti e pronipoti.. di cui l'ultimo, Pietro, è nato pochi giorni fa, nel 2021, a cento anni esatti dal bisnonno, Giuseppe Minerva, detto Pippi, che ieri, 2 dicembre, ha festeggiato insieme a loro, e alla presenza del sindaco e dell'amministrazione comunale di Taviano, il suo centesimo compleanno.

Anche sui social, per Pippi Minerva, molto conosciuto nella cittadina salentina come uomo buono, insieme alla sua adorata moglie Nena, e gran lavoratore, e per essere stato anche il priore, e uomo di spicco della Confraternita dell Immacolata, appena si è diffusa la notizia dei suoi cento anni sulla pagina facebook del Comune di Taviano, si è scatenata una pioggia di messaggi augurali.  Ennesima testimonianza di esaltazione per le sue virtù e la sua bontà d'animo, da parte di tanti concittadini tavianesi.

"Uomo probo, virtuoso esempio di cittadino e di lavoratore, ha contribuito col suo impegno anche nel sociale, e il suo zelante servizio nella Confraternita dell' Immacolata a lui così cara, al progresso civile e morale della nostra Taviano. Per il suo centesimo genetliaco, a lui gli auguri dell'intera comunità cittadina" recita il testo della pergamena consegnata per l’occasione,  a nome dell’intera comunità, dal sindaco Giuseppe Tanisi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taviano in festa per l’ex priore: Pippi Minerva spegne cento candeline

LeccePrima è in caricamento