rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Integrazione con il San Giuseppe di Copertino / Galatina

Tavolo tecnico per rilancio del Santa Caterina Novella: sarà anche ospedale di comunità

Importanti esiti dalla riunione promossa dal Comune con i referenti Asl e l’assessore regionale Leo. Previsti investimenti per 6 milioni di euro.Pediatra e il punto nascita avranno un supporto specialistico neonatologico

GALATINA - Nuovo summit tecnico-politico per affrontare la questione del futuro prossimo dei servizi e dell’efficienza  dell’ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina

L’incontro si inserisce nei lavori partiti da alcuni mesi su iniziativa dell’assessore regionale Sebastiano Leo che ha manifestato la necessità di supportare l’amministrazione comunale  per riqualificare l’ospedale di Galatina e integrarlo con quello di Copertino.

Uno degli obiettivi ritenuti prioritari, sia dall’amministrazione del sindaco Fabio Vergine che dalla commissione speciale per la salute del Comune, presieduta da Antonio Antonaci, è quello di ridonare alla comunità un ospedale pienamente efficiente e una sanità di qualità.

Per questo motivo è stata decisiva la disponibilità e la capacita professionale del direttore generale della Asl di Lecce, Stefano Rossi, e dei tecnici, che hanno reso possibile che questa sessione di lavoro divenisse decisiva e piena di impegni chiari: sono stati programmati infatti investimenti appannaggio del presidio di Galatina per oltre 6 milioni di euro.

I punti di rilancio del presidio

Da quanto evidenziato nella riunione tecnica lo sviluppo dell’area medico-internistica del nosocomio galatinese prevede la Pneumologia e un aumento dei posti letto per pazienti di area critica intensiva e sub intensiva nei reparti di malattie infettive, medicina interna e nefrologia. In tale direzione sono già in corso i lavori al primo piano del padiglione “De Maria”, il cui completamento è previsto entro l’anno.

E va in questa direzione anche un potenziamento strumentale della radiologia. E ancora nel prossimo futuro le divisioni di pediatra e il punto nascite avranno un supporto specialistico neonatologico. Vista con favore anche la richiesta di ubicazione del servizio di neuropsichiatria infantile nell’ospedale, a diretto contatto con pediatria e riabilitazione.

Si è valutata con favore la realizzazione dell’Ospedale di Comunità, che costituirebbe un’importante integrazione con la medicina generale e del territorio e verrebbe sicuramente incontro alle esigenze di degenza che giungono direttamente al pronto soccorso e, sin da subito, i ricoveri al Santa Caterina Novella non saranno esclusivamente Covid.

Fondamentale sarà il collegamento e l’integrazione, anche in telemedicina, con l’ospedale di Copertino attraverso “control rooms” dedicate. Condivisa da tutti la realizzazione di una strada di accesso all’ospedale, e quindi al centro abitato, direttamente dalla strada provinciale per Collemeto-Copertino-Lecce, per la quale l’amministrazione comunale ha già avviato la progettazione.

Un nuovo aggiornamento sulle attività di rilancio del nosocomio e sull’attuazione degli impegni assunti è stato programmato tra circa un mese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolo tecnico per rilancio del Santa Caterina Novella: sarà anche ospedale di comunità

LeccePrima è in caricamento