menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Test sierologici per i lavoratori di aziende ed enti: il piano per prevenire focolai

Varata l'iniziativa di monitoraggio affidata ai Dipartimenti di Prevenzione. L'adesione è volontaria ma si tratta di aiutare il sistema sanitario a ridurre i rischi di una eventuale seconda ondata epidemica

LECCE – Un sistema di screening su vasta scala per i lavoratori, sia del settore pubblico che di quello privato, basato sull’adesione volontaria: è stato definito il piano di intervento del Dipartimento di Prevenzione di Asl Lecce, secondo quanto il direttore, Giovanni De Filippis, aveva anticipato a questa testata in una intervista del 21 maggio.

L’obiettivo è quello di monitorare il quadro epidemiologico nei luoghi di lavoro, per agevolare il sistema sanitario a gestire una eventuale seconda ondata: con una disposizione della Regione Puglia è stato previsto un percorso affidato al coordinamento tra i Servizi di Prevenzione e Sicurezza del Lavoro (Spesal).

L’indagine è divisa in due fasi: con la prima, attraverso il test sierologico in laboratori accreditati presso la Asl, si ricercano gli anticorpi che provino il contagio con il virus Sars-Cov-2 e che misurino, in caso di positività, il raggiungimento di una possibile difesa immunitaria. I lavoratori risultati positivi al test saranno poi, ed è questa la seconda fase, sottoposti gratuitamente a tampone naso-faringeo da parte del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica.

L’auspicio è che ci sia una adesione massiccia al programma di screening: è del resto interesse sia delle aziende private che degli enti pubblici creare il più possibile le condizioni di lavoro in sicurezza, soprattutto tenendo conto di eventuali categorie fragili e del costante contatto con il pubblico. Un lavoro di questo tipo è stato già fatto con residenze socio sanitarie e con gli ospedali, per scongiurare l'ipotesi di focolai che potrebbero innescare, soprattutto a partire dall'autunno, una situazione nuovamente complicata.

I contatti

Per informazioni ci si può rivolgere al Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro – Area Nord in Viale Don Minzoni, 8 (4° Piano) – tel. 0832-215193 – Fax 0832-215389 Spesal@ausl.le.it

Per le comunicazioni positività test sierologici per SARS-CoV-2 al Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, protocollo.sispnord@ausl.le.it – tel. 0832/215318

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento