rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità

Tre app per acquistare i biglietti dei mezzi: "Puntiamo a ristrutturare il servizio"

La novità, per i titoli di viaggio, partirà il 1° dicembre. De Matteis: "Risolviamo problemi atavici con le biglietterie". Salvemini: "In ballo c'è anche l'adeguamento del nuovo piano di esercizio del Tpl per aumentare la qualità"

LECCE – Non solo ticket per la sosta: dal 1° dicembre i cittadini leccesi potranno acquistare online anche i biglietti per viaggiare a bordo dei mezzi pubblici.

Sgm, forte dei numeri conseguiti con l'introduzione delle app per pagare il “grattino” della sosta, ha deciso di proseguire sulla strada della digitalizzazione che risolve diversi problemi anche all'utenza: da un lato non ci sarà più bisogno di mettersi a cercare un punto vendita e non si dovranno più pagare prezzi maggiorati a bordo del mezzo; dall'altro il servizio risponde alla normative anti-covid perché snellisce le file degli utenti, evitando code e assembramenti.

A spiegare i vantaggi del nuovo servizio digitale è stato, in conferenza stampa, lo stesso direttore d'esercizio di Sgm, Ugo Guacci che ha fornito dati interessanti: “Tra il 2017 e il 2018 i ricavi derivanti dall'uso delle app per la sosta erano pari al 3 percento; nel 2021 siamo arrivati al 15 percento. Lecce si colloca al di sopra della media nazionale delle città di pari dimensioni. Le tre app, con le quali si potrà procedere alla bigliettazione elettronica, sono le stesse già in uso per la sosta tariffata: la scelta della società di rivolgersi al mercato, anziché utilizzare un'app proprietaria, riteniamo che sarà vincente anche per i nuovi servizi”.

Secondo l'assessore alla Mobilità, Marco De Matteis, il Comune sta lavorando nella direzione di risolvere atavici problemi che si sono acuiti durante la pandemia, quando è stata annullata la possibilità di acquistare il ticket a bordo: “Con il nuovo sistema l'aggravio non ci sarà più e l'utenza non dovrà sostenere costi aggiuntivi” (il video dell'intervista qui).

Le tre app (mycicero, ticketappy e dropticket) consentiranno di pagare tutti i titoli di viaggio, ordinari e agevolati, inclusi quelli per gli studenti universitari. L'unica eccezione si porrà per la tessera che ha validità triennale, fra i titoli agevolati, che potrà essere acquistata solo al City terminal.

Non solo applicazioni, però. Il sindaco Carlo Salvemini ha chiarito che la bigliettazione elettronica rappresenta un altro tassello nella generale riorganizzazione, e riqualificazione, dei servizi offerti dalla società di trasporto pubblico.  In ballo c'è anche l'adeguamento del nuovo piano di esercizio del Tpl, nell'attesa di ricevere, dalla Regione Puglia, il milione di chilometri in più per i servizi minimi.

“La sfida – ha aggiunto il primo cittadino - è fare in modo che gli indici di utilizzo del trasporto pubblico da parte dei cittadini aumentino e abbiamo lavorato nell'ottica che più offerta garantisci, più domanda ottieni”.

Sgm, l'assessorato comunale e i consulenti del Pums sono anche a lavoro per riscrivere le linee del trasporto urbano, lungo l'asse centro-periferia, eliminando anche alcune tratte superflue. L'obiettivo è quello di arrivare a un utilizzo “più consapevole e abitudinario del trasporto pubblico”.

“Stiamo ristrutturando il servizio e rivedendo sia le reti, sia il programma di esercizio. Tutte le nuove iniziative sono volte a rendere il sistema di trasporto pubblico competitivo rispetto al mezzo privato”, ha confermato Ugo Guacci.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre app per acquistare i biglietti dei mezzi: "Puntiamo a ristrutturare il servizio"

LeccePrima è in caricamento